(Riceviamo e pubblichiamo)

Carissimi bambini e bambine, carissimi ragazzi e ragazze, vi apprestate a cominciare un nuovo anno scolastico.  Il mio augurio è che possiate,  prima di ogni altra cosa, vivere serenamente la scuola e trovare in essa un porto sicuro da cui partire per navigare, al meglio, nel meraviglioso mare della vita.

Che ognuno di voi possa incontrare insegnanti che accendano l’amore per la cultura ed il sapere. Che ognuno di voi si senta accolto e rispettato per ciò che è,  con i propri punti di forza, ma anche con quelli di debolezza.

Io, in qualità di Garante dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti, ho il compito prioritario di starvi accanto  e aiutare tutti gli adulti  a capire i vostri bisogni irrinunciabili,  senza il rispetto dei quali nessun  minore  può essere  sereno. 

Voglio, infine, rivolgere un caro e affettuoso saluto ai genitori, ai dirigenti, ai docenti e a tutto il personale scolastico. Tutti noi adulti non dobbiamo mai scordare che con le nostre azioni, le nostre parole e i nostri sguardi lasciamo per sempre un’impronta nella mente dei nostri ragazzi. La scuola è apprendimento, ma è soprattutto relazione e l’elemento che non deve mai mancare è l’amore; perché se i ragazzi si sentono amati riescono a dare il meglio di sé. Regaliamo loro l’opportunità  di essere la miglior copia di se stessi.

Buon inizio a tutti! 

Dott.ssa Francesca Racco- Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza