Messina. Mercoledì 24 ottobre, dalle ore 9 alle 18, presso i locali della Parrocchia S. Clemente di Messina (in via Centonze n. 244), è in programma la Mostra “Il Tombolo: ritorno al passato” su iniziativa dell’associazione di volontariato “Filo d’Arianna” di Messina. L’associazione avvierà presto nuovi corsi di tombolo, chiacchierino, lavori a ferro e a uncinetto e varie tecniche di ricamo, dall’intaglio all’hardanger.

 Per informazioni: 388/1280853, 320/6040174.

La lavorazione del tombolo ha origini antichissime. Le prime manifestazioni di questa antica arte possono essere fatte risalire ad insediamenti millenari ma essa si è rinnovata fino ai nostri giorni di generazione in generazione.

 

L’Associazione “Filo d’Arianna” di Messina

 L’associazione nasce nel 1991, grazie a un protocollo d’intesa tra Asl 42 e il parroco di S. Clemente Luigi La Rosa (presidente onorario dell’associazione), e negli anni sviluppa progetti di prevenzione e promozione a favore di persone con disagio psichico. Si tratta di un’associazione no profit che si sostiene con l’autotassazione dei soci, e che, con il proprio gruppo di lavoro, si avvale della disponibilità di volontari e operatori del Dipartimento di Salute Mentale Messina Sud e di pedagogisti e tecnici della riabilitazione, coadiuvati da psichiatri, psicologi e assistenti sociali. Si pone come servizio di accoglienza, ascolto e riflessione e, in questi anni, ha svolto diverse attività nella sede dell’associazione, presso la Parrocchia S. Clemente di Messina: corsi di dama; laboratori espressivi con attività di bricolage, disegno, mosaico e teatro; corsi di ceramica, pittura e découpage; corsi di taglio e cucito (“l’arte della maistra”); corsi di chiacchierino, tombolo, lavoro a ferri e uncinetto; corsi di canto per la preparazione del coro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove × 9 =