Foto dal web

Il Gal Serre calabresi guidato da Renato Puntieri prosegue il percorso di crescita e di promozione sul territorio attraverso la partecipazione alle attività di tutti i soci. Nell’ultima assemblea alla quale era presente il 47% del capitale sociale (ben 49 soci) hanno partecipato i rappresentanti di alcune associazioni di categoria come Copagri, Cia, Coldiretti e la Camera di Commercio di Catanzaro con il presidente Paolo Abramo. Diversi gli amministratori dei comuni di Amaroni, Argusto, Cortale, Gagliato, Girifalco, Guardavalle, Olivadi, Petrizzi, San Vito Ionio, S. Andrea Ionio, Satriano, Squillace, Torre di Ruggiero, Vallefiorita. «Una gestioneche saràimprontata – hanno sottolineato Puntieried ilCda -all’insegna della partecipazione e soprattutto della trasparenza». L’assemblea, dunque, soffermandosi sul bilancio 2010 dove il consulente fiscale Domenico Truglia ha evidenziato il pareggio. Quindi si punta alla ricostruzione del capitale sociale disponibile portando a conoscenza dell’assemblea anche alcune criticità che erano emerse in precedenza e rese ufficiali nel corso della riunione. Ad ogni modo, si è parlato della valutazione delle domande pervenute per i terrazzamenti e percorsi didattici in aree forestali, così come è in fase di definizione il bando per la creazione di imprese commerciali e di servizio. A questi, è stato detto, si aggiungono altri bandi che verranno pubblicati a fine mese sul bollettino regionale riguardo ad agriturismi e fattorie. Altro punto sulla quale vi era particolare interesse è stato quello dell’avvio di unnuovoprogetto relativamenteal gruppo di azione costiero denominato “Gac Medio Jonio” as – sieme al “Gal valledelcrocchio” finalizzato allo sviluppo delle aree costiere e della pesca che verrà presentato alla Regione. Un impegno pari a quasi tre milioni di euro. n.c.

Fonte: Il Quotidiano della Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 × quattro =