de biaseLamezia Terme (Cz) – In una messa solenne, celebrata da Don Paolo Solidoro Cappellano dei Bersaglieri di CS, il quale ha inteso dare il suo contributo di pensiero commosso, celebrando la messa presso il 7° Reggimento Bersaglieri di Altamura, in data 7-11-13, sono stati ricevuti con grande onore, l’intera famiglia De Biase, ed i familiari del primo Caporal Maggiore Salvatore De Biase, deceduto in un incidente il 4. agosto di questo anno.

 La toccante partecipazione è stata particolarmente sentita dall’intero Corpo dei Bersaglieri, ai quali apparteneva il giovane De Biase.

 L’accoglienza è stata organizzata dal Colonnello Arcangelo Marucci, che guida il 7° reggimento dei Bersaglieri di Altamura, collaborato dei suoi ufficiali, i quali, assieme all’intero comando, levando al cielo il loro grido di battaglia, hanno omaggiato il loro compagno scomparso, ma sempre presente nei loro cuori.

 Una Targa a ricordo del primo Caporal Maggiore Salvatore De Biase, è stata scoperta dalla madre Rosetta, assieme al Papà Antonio, che richiama l’intestazione della Palestra Polisportiva del 7° Reggimento Bersaglieri di Altamura, mentre i compagni di Caserma, su una “grande Pietra, dove campeggia il simbolo dei Bersaglieri, hanno sovrapposto una foto che recita: mancò la fortuna, ma non il valore”.

 Nella piazza d’armi, dove si è tenuta la cerimonia ufficiale, la banda musicale dei Bersaglieri, ha accompagnato la commemorazione, in un percorso scortato, dove sono stati visitati i luoghi, i mezzi, gli strumenti utilizzati dai militari nelle varie missioni di pace.

 Grande onore e ringraziamento è stato tributato da parte della famiglia De Biase verso l’intero Comando del 7° Reggimento dei Bersaglieri, del Colonnello Marucci, per come si sono prodigati facendo sentire il loro affetto e la loro vicinanza, confermata visibilmente durante il nefasto evento, finanche dal Generale di Corpo D’armata, Generale VINCENZO LOPS, il Comandante Di Reggimento Col. Arcangelo Marucci, Capo di Stato Maggiore…Gen. Claudio Graziano, il Ministro delle Difesa, Mario Mauro.

 Merito lealtà e rispettabilità va rivolto a tutto l’esercito e in modo particolare ai Bersaglieri, che da sempre in prima linea difendono i valori della libertà ovunque, (Libano –Afghanistan,ecc.) spendendosi in luoghi remoti e pericolosi, con giovani vite, per offrire e svincolare i popoli oppressi e senza democrazia riportandoli verso l’autogoverno ,l’indipendenza, l’emancipazione. (Per la famiglia De Biase – Salvatore De Biase)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − 6 =