caulonia logoEra da giorni nell’aria, soprattutto dopo le recenti dichiarazioni dell’assessore comunale Attilio Tucci che, di fatto, aveva definito fallimentare l’esperienza dell’amministrazione guidata dal professore Ilario Ammendolia. Il rincorrersi di voci di una crisi imminente all’interno della coalizione di maggioranza, negli ambienti politici cauloniesi, si era fatto sempre più pressante. L’idea che la coalizione politica che guida il paese fosse giunta a un passaggio cruciale aveva fatto anche crescere ieri (martedì 21) l’attesa per la seduta del consiglio comunale convocata dal primo cittadino di Caulonia, alle ore 19,00. Invece, nella mattinata, come un fulmine a ciel sereno, la notizia delle dimissioni irrevocabili del consigliere Nicola Frammartino e dell’assessore esterno Antonio Cavallo. A conferma della grave scollatura in atto nel gruppo, nella lettera in cui comunica al sindaco le dimissioni, Cavallo scrive: «La mia presenza, in qualità di assessore esterno, nell’amministrazione da Lei presieduta, nasce e trova la sua legittimità dall’adesione alla maggioranza amministrativa del gruppo dei Progressisti che mi ha proposto e del consigliere professore Nicola Frammartino. Essendo venuti meno i presupposti, rassegno nelle sue mani le dimissioni dalla carica di assessore, in maniera irrevocabile, nel pieno rispetto delle regole morali, politiche e democratiche. Mi auguro – aggiunge – di avere svolto dignitosamente il compito affidatomi, con un impegno quotidiano costante e pieno di passione, come richiede l’assessorato ai Lavori Pubblici». Poche parole, dunque, destinate ad alimentare qualsiasi ipotesi interpretativa, tanto più che l’altro consigliere di maggioranza dimissionario, Nicola Frammartino, già sindaco di Caulonia, (cui dovrebbe succedere Cosimo Sangregorio, primo dei non eletti, con esperienze amministrative in vari esecutivi cauloniesi) ha scelto di non spiegare i motivi del clamoroso gesto. La decisione di trincerarsi nel silenzio, sta sortendo, infatti, l’effetto contrario visto che, tra un tam tam di illazioni e ipotesi, sono in tanti a ipotizzare equilibri di maggioranza, ormai precari. Di certo, si fa in salita la strada dell’Amministrazione Ammendolia. Intanto ieri sera il consigliere di minoranza, Enzo Rullo, ha annunciato le dimissioni dal consiglio comunale.

Gazzetta del Sud – Imma Divino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


tre + = 7