(Strill.it) – Mercoledì 16 Dicembre 2009 – Riceviamo e pubblichiamo: Eccoci anche quest’anno all’ormai tradizionale appuntamento con la due giorni di “Arte&Vino”, organizzata dall’Associazione Culturale “U0V0” insieme alla Cooperativa Sociale “Cuntrascenzia”, socia del Consorzio Sociale GOEL, per il 18 e 19 dicembre prossimi nei locali del “Palazzo del Fermento” a Caulonia, giunta alla V edizione grazie anche alla vostra partecipazione.Partendo dal concetto che tradizione vuol dire “raccontare attraverso”, di anno in anno cerchiamo a modo nostro di raccontarvi attraverso “Arte&vino” le storie e i pensieri che fanno da cornice all’idea di vino come momento di incontro, come collante sociale, come opera d’arte tra le opere d’arte, frutto del lavoro e del genio dell’uomo che in questa occasione assume anche il ruolo di “musa ispiratrice” della pittura, della scultura, della musica, del teatro e di tutte le altre forme d’arte, di libera espressione e di libero pensiero.I soci, gli artisti e gli amici di Uovo e di Cuntrascenzia organizzano questa manifestazione non per se stessi, ma per tutti quelli che vogliono prenderne parte a vario titolo, come artisti o come spettatori-visitatori, convinti come siamo del fatto che chiunque entri nel Palazzo del Fermento nelle due sere della manifestazione, diventi esso stesso parte attiva dell’evento con i suoi cinque sensi, tra arte, musica, buon vino e cucina tipica, il tutto in un’atmosfera conviviale che avvicina all’arte in modo inusuale.La serata del 18 dicembre si aprirà alle ore 19.00 con la presentazione del libro “Nelle trasparenze caotiche di nuvola perpetua” di Benny Nonaski, a cui seguirà la performance teatrale “Aforismi diVINI”, di e con Caterina Lusuardi, e il concerto dei Margarida Guerreiro Project, con la voce di Margarina Guerriero, le percussioni di Massimo Cusato e alla fisarmonica e pianoforte Gegè Albanese. Si potranno anche ammirare le opere realizzate da: Enzo Niutta, Erica Albanese, Emilio Fameli, Walter Carnì, Domenico Cordì, Santo Strati, Francesco Misuraca, Enzo Rullo, Maria Teresa Tosto, Beatrice Basile, Marta Cerminara, Paolo Imperitura, Maria Verdiglione e Teresa de Giorgio.La serata del 19 si aprirà alle ore 19.30 con Marò D’Agostino e Pierfrancesco Multari che presenteranno “Ad ogni opera …il suo vino: quale abbinamento (im)possibile ?”, a cura dell’Associazione Italiana Sommeliers delegazione Locride, in cui verrà tentato l’abbinamento critico di un vino a ciascuna opera d’arte in base alle caratteristiche intrinseche e di carattere che accomunano le due produzioni. Di seguito sarà dato spazio a tutti gli artisti che vorranno esprimersi nell’ambito di LiberArte, uno spazio di libera espressione che quest’anno vede tra gli altri le esibizioni di: Don Enzo Niutta, Francesco Ursino, Tito Truglia con “fare poesia”, Renata Ceravolo, Mario Il Mago, la Sig.na Calipari, Paolo Imperitura, Alberto Gatto, Francesca Salerno, The Roypnols & Ilario “U Belgesi” in Blues.In entrambe le serate ci sarà ovviamente la possibilità di inebriarsi dei profumi e del gusto di buon vino prodotto dalle terre dei nostri viticoltori locali e di piatti tipici della cucina tradizionale locale, a cui quest’anno si aggiungerà il prezioso e gradito contributo di piatti tipici della cucina palestinese offerti da un gruppo di amici provenienti proprio dalla Palestina, a sottolineare il valore unificante del connubio tra arte e vino.

Strill.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 2 = otto