Un milione di euro per la riqualificazione di villa Margherita attraverso la valorizzazione dell’approccio di sostenibilità ambientale e la vivibilità urbana.

La giunta Abramo ha dato il via libera all’accordo tra Comune e Regione Calabria – nell’ambito delle misure anticrisi in risposta alla pandemia – per il progetto che prevede il recupero dello storico polmone verde con una lunga serie di interventi sintetizzati nella delibera predisposta dal settore Grandi opere, diretto da Giovanni Laganà, e illustrata dall’assessore Franco Longo.

Sono previsti, in particolare, il rifacimento delle pavimentazioni dei percorsi interni, per renderli fruibili a tutte le categorie, e delle staccionate in legno; la revisione degli impianti di illuminazione e di irrigazione; la ricomposizione delle vasche con nuovi sistemi di pompaggio e di deflusso delle acque; l’installazione di nuove panchine ed il recupero del gazebo esistente; la realizzazione di fasce di contenimento del terriccio nelle scarpate con elementi naturali e il reinnesto di siepi verdi; il recupero dell’anfiteatro all’aperto e del campo da gioco con recinzioni.

Il progetto prevede anche interventi mirati a favorire l’inclusione sociale attraverso il potenziamento della dotazione del parco giochi per bambini, l’abbattimento delle barriere architettoniche esistenti, la realizzazione di percorsi tattili per non vedenti e visivi per non udenti e di un’area di mobilità agevolata per soggetti in difficoltà. La giunta, inoltre, ha anche approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo alla manutenzione straordinaria finalizzata alla ristrutturazione dell’ex casa custode di villa Margherita da adibire a nuova sala server ad uso dell’amministrazione.

“Villa Margherita, il giardino identitario della città, oltre all’ordinaria manutenzione necessita di un più ampio intervento di riqualificazione che le possa non solo ridare nuova luce, ma soprattutto renderla più accessibile e funzionale alle esigenze di tutte le fasce sociali”, ha affermato il sindaco Sergio Abramo nel ricordare che nell’ambito dello stesso ambito di finanziamenti stanziati dalla Regione rientra anche il progetto di recupero delle aree verdi e di costruzione del complesso sportivo Palatennis a Giovino.

“La giunta – ha concluso l’assessore Longo – ha aggiunto un nuovo tassello alla programmazione di interventi di rigenerazione urbana in tutta la città, con l’obiettivo nei prossimi anni di trarre grandi benefici per il rilancio a fini sociali, culturali e turistici del capoluogo”.

Lascia un commento