(GuardavalleWeb riceve e pubblica) – Assemblea all’Università Magna Graecia con la rappresentanza di medici appartenenti a tutte le scuole di specializzazione. Organizzata dal Consigliere Nazionale del sindacato ANAAO-Assomed, dottor Francesco Ursini e dal Direttivo Federspecializzandi Calabria composto dal Presidente Dr. Alessandro Grembiale, dal Segretario Dr. Giuseppe Tedesco e dai Consiglieri Dr. Michele Quero e Dr. Giuseppe Borzì, l’assemblea è servita per discutere modalità e termini di adesione alle iniziative nazionali di sciopero della categoria contro la decisione del Senato di approvare un emendamento al decreto fiscale n. 16 del 2 marzo, che prevede la tassazione dei redditi da borsa di studio superiori agli 11.500 euro annui.

“Nel calderone delle borse di studio saccheggiate dall’emendamento – afferma Alessandro Grembiale – sono finite anche le borse dei medici in formazione specialistica, che già ad oggi risultato tra le più povere d’Europa. FederSpecializzandi e SIGM ritengono che la categoria dei giovani medici, già enormemente svantaggiata sotto ogni profilo (formativo, economico, crescita e maturazione professionale, previdenziale) rispetto ai colleghi degli altri Paesi dell’Unione Europea, non possa sopportare un penalizzazione di questa portata, una vera e propria mannaia contro la quale è necessaria una mobilitazione generale”.

“Non a caso – prosegue Giuseppe Tedesco – da alcuni anni a questa parte si registra un costante e significativo incremento di giovani medici, formati a spese dello Stato italiano, che “emigrano” all’Estero senza fare ritorno. La prospettiva, realistica e paradossale, quella dello spopolamento del nostro Servizio Sanitario Nazionale con, da un lato, le giovani professionalità mediche italiane in fuga verso il Nord Europa e gli USA e, dall’altro, l’ingresso di giovani medici stranieri a colmare le lacune della nostra sanità, frutto di scelte sbagliate e dannose come questa”.

“L’Assemblea degli Specializzandi dell’Università di Catanzaro – afferma Francesco Ursini – ha accolto con fervore le iniziative promosse da FederSpecializzandi per contrastare l’emendamento tassa-borse e pertanto martedi 17 saremo massicciamente presenti alla manifestazione nazionale che si terrà a Roma in Piazza Montecitorio. Inoltre, nella giornata di lunedi 16 terremo un’altra assemblea con fini organizzativi e divulgativi”.

Insomma, gli specializzandi dell’Università di Catanzaro si uniscono con determinazione al coro dei loro colleghi di tutta Italia.

“Non vogliamo credere – scrivono Federspecializandi e SIGM – che un Governo, che si è presentato dicendo “quello che fa bene ai giovani, fa bene al Paese” voglia far cassa con i soldi delle borse di studio e degli assegni di ricerca, somme che garantiscono il minimo sostentamento per migliaia di giovanissimi ricercatori e medici specializzandi, quasi sempre fuori sede, che, in questo periodo di crisi, tentano di costruirsi una esistenza indipendente e dignitosa”.

Un ringraziamento particolare – conclude Ursini – và al Segretario Regionale ANAAO-Assomed Dr. Domenico Saraceno e a tutti i dirigenti regionali ANAAO come sempre vicini alla nostra categoria anche in questa occasione. La Segreteria Regionale ha infatti accolto l’appello già lanciato negli scorsi giorni dal Segretario Nazionale Dr. Costantino Troise manifestando il suo dissenso sugli organi di stampa. Siamo sicuri che qualora la nostra protesta non dovesse trovare accoglimento da parte delle Istituzioni, i vertici del sindacato saranno pronti a fornirci il supporto tecnico con la perizia che li contraddistingue”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


uno × 8 =