IMG_0822Evasione e riflessione. Due mondi che si incontrano con l’XI edizione del Festival d’Autunno. Alla presenza di Mario Caligiuri, Assessore alla Cultura della Regione Calabria, di Paolo Abramo, Presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, di Francesco Fusto, sindaco di Borgia, capofila del network “Musica & Musae”, e di Sergio Abramo, sindaco di Catanzaro, la rassegna, diretta da Antonietta Santacroce, oggi ha vissuto il primo atto della sua nuova stagione con la presentazione del cartellone che, ancora una volta, si presenta ricco ed eterogeneo.

 

Accanto alle istituzioni già citate anche quest’anno hanno voluto dare il consueto sostegno la Fondazione CaRiCal, la Confindustria di Catanzaro, IGEA Calabra, Rubbettino Editore e IL Gruppo Guglielmo. Prova di una credibilità che il Festival ha costruito nel corso degli anni.

 

A dimostrazione che la parola cultura non è un termine abusato, la manifestazione anche quest’anno si caratterizza con due momenti diversi che la rendono unica nel suo genere. Accanto alla sezione esclusivamente legata alla musica, anche quest’anno viene proposta quella legata all’approfondimento culturale.

 

«Questa edizione del Festival – ha affermato il direttore artistico – è stato dedicata ai generi musicali più amati dal pubblico. Da qui l’idea di dare il titolo “Musica dal mondo”. Il cartellone si sviluppa in un percorso tra musica e religione, sacro e profano, alla ricerca, nell’anno della fede voluto da Papa Ratzinger, dei valori fondamentali sui quali costruire il proprio percorso di vita».

 

Con il suo intervento Paolo Abramo ha evidenziato che «quest’anno il Festival d’Autunno presenta una serie di eventi nell’evento, grazie al quale sicuramente riuscirà a toccare vertici ancora più alti». Dello stesso parere l’assessore Caligiuri che oltre ad aver sottolineato quanto la Calabria sia un territorio ricco di cultura ha affermato che «è attraverso attività come quella del Festival d’Autunno che si promuove l’immagine positiva della nostra terra». Sulla stessa linea di pensiero il sindaco di Borgia Fusto: «La Calabria, oltre ad offrire bellezze artistiche, diffonde il suo nome nel mondo anche attraverso le valide iniziative culturali come questa diretta da Antonietta Santacroce».

 

Nell’arco di un mese sono ben nove gli appuntamenti che formano il programma. Si parte sabato 5 ottobre con l’incontro di due tra i personaggi che ultimamente, con il loro tour, stanno catalizzando l’attenzione dei media. Nina Zilli e Fabrizio Bosso, con il loro spettacolo “We love you” cavalcheranno l’onda della musica soul e blues con un omaggio alle voci di Amy Winehouse, Otis Redding, Nina Simone e Aretha Franklin, per citarne solo alcuni.

 

Sabato 12 ottobre sarà la volta di Al Di Meola, uno dei più grandi chitarristi al mondo, che presenterà il suo nuovo progetto dedicato alle musiche dei Beatles riproposte in versione acustica. Gradito ritorno sarà quello di Ray Gelato sabato 26 ottobre. La sua miscela di swing, rhythm ‘n’ blues e jive da sempre lo caratterizzano da sempre come uno dei più talentuosi interpreti nel suo genere. Dopo il successo dello scorso anno de “La vedova allegra”, sabato 9 novembre la Compagnia Nazionale di Operette presenterà l’operetta in tre atti “Cin Cin Là”. Titolo tra i più amati dal pubblico, non mancherà di divertire con la sua trama ricca di comicità e doppi sensi. Scenario di questi spettacoli sarà il Teatro Politeama di Catanzaro con inizio alle ore 21.

 

Giorno 20 ottobre il fado di Margarina Guerriero, in un luogo suggestivo come il chiostro del Museo “San Giovanni” di Catanzaro, non mancherà di affascinare grazie alle doti interpretative di una tra le cantanti più in vista del momento.

 

Tutti gli spettacoli musicali sono proposti in anteprima ed in esclusiva per la Calabria.

 

A chiudere la sezione musica, presso la sala concerti di Palazzo De Nobili, “W Verdi. Le più belle arie verdiane”, concerto in cui si esibiranno i giovani talenti del Conservatorio di Musica “Torrefranca” di Vibo Valentia.

 

Martedì 15 ottobre, alle ore 18, al Teatro Politeama di Catanzaro, “La questione Dio oggi. I giovani e la fede” sarà il primo di tre appuntamenti a carattere sociale e religioso. Relatore sarà il cardinale Ruini, presidente dei vescovi italiani e vicario del Papa per la diocesi di Roma. Interverrà don Antonio Matteo, docente di Teologia fondamentale presso la Pontificia Università di Roma.

 

Venerdì 25 ottobre presso la Biblioteca Comunale di Catanzaro sarà Pippo Corigliano, giornalista, scrittore e portavoce dell’Opus Dei a interrogarsi sulla ricerca della felicità in terra nel corso dell’incontro “Quando Dio è contento. Il segreto della felicità”. Nell’ultimo approfondimento, giorno 31 ottobre, sempre presso la Biblioteca Comunale di Catanzaro, il giornalista e scrittore calabrese Luciano Regolo parlerà di “S. Pio e Natuzza. Due sindoni viventi”, due persone umili che hanno cercato Dio attraverso le proprie esperienze di vita.

 

Anche quest’anno sarà possibile avere maggiori informazioni consultando il sito www.festivaldautunno.com.

 

 

 

PROGRAMMA

 Sabato 5 ottobre -Teatro Politeama Ore 21

NINA ZILLI E FABRIZIO BOSSO – “WE LOVE YOU”

 

Sabato 12 ottobre – Teatro Politeama Ore 21

AL DI MEOLA –  PLAYS BEATLES AND MORE”

Martedì 15 ottobre – Teatro Politeama Ore 18

“LA QUESTIONE DIO OGGI. I GIOVANI E LAA FEDE” – Conversazione con il cardinale Camillo Ruini e don Armando Matteo

Venerdì 20 ottobre  – Chiostro Museo “San Giovanni” Ore 18

MARGARIDA GUERREIRO

Venerdì 25 ottobre – Biblioteca Comunale Ore 18

“QUANDO DIO E’ CONTENTO. IL SEGRETO DELLA FELICITA’” Conversazione con Pippo Corigliano

Sabato 26 ottobre  – Teatro Politeama Ore 21

RAY GELATO

Giovedì 31 ottobre – Biblioteca Comunale Ore 18

“S.PIO E NATUZZA. DUE SINDONI VIVENTI” – Conversazione con Luciano Regolo

Giovedì 7 novembre – Sala Concerti Palazzo De Nobili Ore 18

“W VERDI. LE PIU’ BELLE ARIE VERDIANE”A – llievi del Conservatorio di Musica “Torrefranca” di Vibo Valentia

Sabato 9 novembre – Teatro Politeama Ore 21

CIN CIN LA’ – Compagnia Nazionale di Operette

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 3 = due