stk202254rkeNei giorni scorsi, ha preso il via, ufficialmente, il progetto “MERIDIANI E PARALLELI per la sperimentazione di un laboratorio di colture biologiche condotto da persone disabili”. Un’iniziativa innovativa e all’insegna dell’integrazione, presentata dall’Associazione di volontariato “L’Alveare” al Centro Servizi al Volontariato di Catanzaro all’interno del bando “Perequazione per la progettazione sociale – Calabria 2008”. In seguito alla sua approvazione, pertanto, il progetto è stato avviato ufficialmente lo scorso 12 marzo ed avrà una durata di 16 mesi. “Meridiani e paralleli” è una proposta innovativa e sperimentale sul territorio locale per l’individuazione di strategie e interventi in grado di favorire l’inserimento socio-lavorativo nel settore primario di soggetti deboli, nello specifico di persone con disabilità psichiche, in un contesto socio-economico marginale, qual è quello calabrese. Si tratta di un intervento originale e innovativo, perché mette in pratica, anche nella nostra realtà così come è stato già fatto in altre regioni d’Italia, il binomio agricoltura-disabilità, coniugando felicemente obiettivi di carattere etico-sociali con quelli produttivi ed economici. Gli altri partner del progetto sono l’Associazione di volontariato “Arte di parte” che curerà le risposte di professionalizzazione nell’ambito agricolo, in aggiunta al significativo apporto di volontari, la Fondazione Betania Onlus di S. Maria, che ha curato la progettazione e si occuperà del coordinamento e dell’aspetto metodologico e valutativo del progetto, l’Istituto Professionale Statale per l’Agricoltura e l’Ambiente con sede a Belcastro per la supervisione tecnica della produzione agricola. L’iniziativa vedrà inoltre la partecipazione dei comuni di Catanzaro e Soveria Simeri. Il progetto non si concluderà con la sperimentazione, in quanto i soggetti partner si sono fortemente impegnati a garantirne la sua prosecuzione, prevedendo la creazione di un’attività produttiva, ovvero di un’impresa sociale, all’interno della quale alcune delle persone disabili coinvolte potranno trovare una reale opportunità di crescita sociale e lavorativa. L’Amministrazione comunale di Soveria Simeri ha manifestato particolare interesse nei confronti del progetto, impegnandosi nella sua divulgazione. L’obiettivo di “Meridiani e Paralleli” è stato condiviso, pressoché immediatamente, dal Comune di Catanzaro – Settore Politiche sociali, che già in sede di stesura del progetto si è formalmente impegnato a contribuire alla sua sostenibilità futura, con la messa a disposizione di un terreno di proprietà comunale su cui strutturare l’impresa sociale. Il progetto verrà realizzato su un terreno di circa 1 ettaro a Soveria Simeri, di proprietà privata, messo a disposizione per la sperimentazione a titolo gratuito. La conferenza stampa di presentazione del progetto è in programma il prossimo 18 marzo 2010, alle ore 15.30, presso Fondazione “Betania”. All’incontro prenderanno parte i rappresentanti delle associazioni e degli enti che hanno dato vita a “Meridiani e Paralleli” che illustreranno nello specifico il progetto, nonché le Istituzioni coinvolte.

Strill.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


2 × sette =