“Egregio Signor Sindaco…”. Inizia così la lettera che i ragazzi della Scuola media “Lampasi Todaro” hanno fatto pervenire in questi giorni nelle mani di Sergio Abramo. Ed è successo quello che i ragazzi proprio non si aspettavano: il Sindaco ha accolto l’invito e li ha raggiunti, dedicando loro un po’ del suo tempo prezioso. La struttura scolastica rappresenta uno dei plessi del grande Istituto Comprensivo Mater Domini dell’omonimo quartiere ad ovest di Catanzaro. I ragazzi della II D, autori della lettera, e numerosi altri alunni impegnati in progetti ed attività a tema ambientale hanno atteso con pazienza l’incontro con il sindaco, accolto al suo arrivo dal coro Recondite Armonie, guidato dalla professoressa De Vito, con una performance vocale gradevolissima ed originale.

A dare il benvenuto al sindaco, nella bella sala della biblioteca, è stata la dirigente Loredana Cannistrà che ha illustrato in breve la ricca attività dell’istituto. A seguire, il maestro Mario Maruca, esperto in vari corsi di teatro attivati dalla scuola, ha letto il testo della lettera scritta dai ragazzi. Tramite la missiva gli alunni hanno fatto riflessioni ed avanzato proposte sul tema della cura dell’ambiente, sottolineando la necessità di passare “dalle parole ai fatti” con piccoli gesti concreti in collaborazione con gli altri studenti e sollecitando il primo cittadino a farsi garante di scelte virtuose per migliorare la vivibilità di Catanzaro.

Il Sindaco, dopo aver ascoltato con attenzione, si è sottoposto di buon grado al fuoco di fila delle domande sullo smaltimento dei rifiuti e la raccolta differenziata, ma anche sullo sport, sul randagismo, sul traffico, sulla salvaguardia del patrimonio storico ed artistico cittadino e sui progetti che l’amministrazione comunale metterà in campo a breve. Il Sindaco ha risposto puntualmente su ogni argomento e recepito le innovative e generose proposte lanciate dagli studenti. “Vorremmo collaborare col Comune – hanno detto i ragazzi – per una raccolta fondi in favore dei cani abbandonati.

Ci piacerebbe anche creare manifesti, dépliant, video per aiutare la città di Catanzaro ad intraprendere nuovamente la raccolta differenziata, magari organizzando un concorso tra le scuole per premiare chi differenzia di più o chi spreca di meno”. Dopo aver salutato i ragazzi, il Sindaco ha visitato anche l’aula all’aperto nel Giardino botanico dell’istituto. La dirigente Loredana Cannistrà ha così espresso il suo pensiero dopo l’importante incontro con il sindaco: “L’I.C. Mater Domini può diventare un istituto capofila – ha detto – e farsi promotore di una serie di attività che possono concretizzarsi nel tempo e nello spazio, coinvolgendo altri istituti ed agenzie educative. I progetti di educazione ambientale che nel tempo si sono susseguiti hanno contribuito, infatti, a porre le basi di un’esperienza spendibile anche in altri ambiti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


6 × tre =