Rachele Astuto

Un film divertente, frizzante, pieno di colpi di scena è stato ultimato di girare le scorse settimane e si prevede venga proiettato nelle sale il prossimo autunno. Nato da un’idea del giovane regista catanese Davidekyo (al secolo Davide Limoni), già doppiatore pubblicitario nel capoluogo etneo nonché produttore di filmati presenti nella piattaforma telematica “Youtube”, la pellicola, della durata di due ore circa, è stato prodotto dalla “Real Dreams Entertainment srl” facente capo a John Real (all’anagrafe Giovanni Marzagagli) con la sceneggiatura di Adriana Marzagagli e Davidekyo. Ricchissimo il cast, composto dallo stesso Davidekyo, Marco Mazzaglia, Marco Merrino, Tania Bambaci, Angela “Favolosa Cubista” (al secolo Angela Troina), Peppe Castiglia, Pippo Tomaselli, Oriana la Fauci, Paola Crova, Oscar Putrino, Rachele Astuto.

Davidekyo e Rachele Astuto

Quest’ultima, diciottenne al debutto assoluto nel mondo del cinema, vanta un apprezzabile background nel teatro, danza e canto, requisiti che le hanno consentito non solo di essere scelta dopo un’accurata audizione, ma anche di vedersi attribuita un ruolo da protagonista. Contrassegnata da modestia, Rachele Astuto, studentessa alle scuole superiori, non ha incontrato particolari difficoltà nel calarsi nella parte assegnatale grazie anche all’umanità del regista, che l’ha aiutata nell’esprimere la pienezza della sua personalità. Un notevole contributo alla realizzazione del lungometraggio è stato fornito dalla collaborazione con l’associazione culturale e di spettacolo di Licodia Eubea “Academy Stars”, la cui presidentessa Lucia Aparo si è occupata dei casting nonché del maquillage con Giusy Patané ai vari protagonisti e comparse.

Locandina La Banda dei Supereroi2Il genere comico dell’opera cinematografica è imperniato su un intreccio dinamico, mantenendo alto il buonumore e l’attenzione degli spettatori per l’intensità emotiva delle sequenze particolarmente animate. Molteplici location siciliane hanno ospitato nei due mesi di attività il set (anche se un cameo è stato anche realizzato a Roma) grazie alla gentile concessione delle amministrazioni comunali di Comiso, Ragusa, Vittoria e Catania. Rivolto ad un pubblico vastissimo, essendo un film per tutti, il regista ha voluto infondere il messaggio pregno di attualità secondo cui, dato il vissuto quotidiano contrassegnato dalla recessione economica, ciascuno di noi può essere un supereroe affrontando con un pizzico di brio ed allegria gli ostacoli posti innanzi a noi dal destino ogni giorno.

 

Foti Rodrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× otto = 16