polizia-volante-65Nella notte tra sabato e domenica, personale delle Volanti ha arrestato per il reato di furto aggravato C. R. (classe 1983), pregiudicato, anche per reati specifici e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora.

L’uomo, unitamente ad un complice rimasto ignoto, violando la misura cautelare che gli impone di permanere presso la sua abitazione dalle ore 20.00 alle ore 06.00, si era introdotto all’interno di alcuni garage di un condominio ubicato in via Santa Sofia.

Tuttavia, era stato notato da un condomine che aveva effettuato la segnalazione di un furto in atto sulla linea di emergenza, fornendo dettagliate descrizioni in merito all’abbigliamento dei ladri.

Gli operatori, giunti sul posto, notavano a poco distanza dal luogo del furto un uomo appiedato corrispondente alle descrizioni fornite il quale trascinava con sé un trolley e un borsone; l’uomo, dopo aver fornito una spiegazione poco plausibile, incalzato dagli agenti ammetteva di aver consumato il furto nel condominio di via santa Sofia e di aver rubato il trolley e il borsone da uno dei garage. All’interno di questi ultimi vi erano numerosi prodotti di cosmetica, cd, dvd e tre paia di scarpe sportive di una nota marca, nonché una zanzariera elettrica.

Al contempo si rintracciava il proprietario legittimo della merce, che formalizzava denuncia in Questura; all’uomo veniva riconsegnata la merce rubata, nonostante mancasse una parte della refurtiva sicuramente asportata dal complice riuscito a fuggire.

Il C. R. veniva quindi tratto in arresto e, su disposizione del PM di turno sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


2 × = otto