polferCon le trascorse festività natalizie si è registrato un incremento di viaggiatori sia a bordo dei treni, sia nelle stazioni: per tale motivo la Sezione Polizia Ferroviaria di Catania, al fine di garantire la sicurezza dei viaggiatori e del trasporto ferroviario, considerata anche la delicata situazione internazionale, ha predisposto mirati servizi di vigilanza e di pattuglia all’interno degli impianti ferroviari e lungo le tratte ferroviarie interessate dai furti di rame.

Dal 19 dicembre 2016 allo scorso 6 gennaio, gli agenti hanno effettuato 32 scorte a treni viaggiatori, 100 pattuglie appiedate in stazione, 23 servizi di pattuglia automontata e 27 servizi antiborseggio.

Nel corso di tali servizi, ai quali hanno partecipato nelle giornate di maggiore affluenza le unità cinofile antidroga e anti esplosivo della Questura, sono state identificate 310 persone di cui 39 straniere ed elevate 2 contravvenzioni al Codice della Strada.

Grazie all’incremento dell’attività, notevolmente apprezzato dai fruitori del mezzo ferroviario, non si è registrato alcun evento delittuoso in danno dei passeggeri.

Particolare attenzione è stata prestata anche al transito di minori non accompagnati che utilizzano il treno come principale mezzo di fuga: proprio per questo, lo scorso 3 gennaio, sono stati rintracciati 03 minori eritrei che si erano allontanati da una struttura di Gela dove erano stati collocati e che tentavano di raggiungere una non precisata città del nord Italia.

I ragazzi medesimi dopo essere stati rifocillati dagli operatori, sono stati nuovamente ricondotti presso la citata struttura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


uno + = 3