Nella giornata di ieri, personale delle Volanti ha eseguito diversi interventi che si sono conclusi con arresti in flagranza di reato.

Nello specifico, intorno alle ore 17:00, un equipaggio interveniva in via Filzi ove era stato segnalato da un passante un individuo che aveva asportato parti di un’autovettura in sosta e che si stava allontanando a piedi.

Grazie alla descrizione dettagliata fornita dal cittadino, l’uomo veniva individuato e fermato poco dopo mentre trasportava la refurtiva.

Pertanto, veniva tratto in arresto per il reato di furto aggravato e, su disposizione del P.M. di turno, posto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.

 Intorno alle ore 23:00, medesimo personale delle Volanti interveniva in via Duca degli Abruzzi a seguito di segnalazione di lite tra coinquiline.

Sul posto venivano individuate tre donne ucraine, le quali stavano animatamente litigando per problemi legati alla coabitazione; alla vista degli operatori, intervenuti per separare le parti, le tre donne opponevano resistenza provocando lesioni ai poliziotti intervenuti.

Venivano, pertanto, tratte in arresto per i reati di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale e, su disposizione del P.M. di turno, rimesse immediatamente in libertà.

 Verso la mezzanotte, stesso personale delle Volanti interveniva in via Teocrito, ove erano stati segnalati due uomini intenti a forzare un parcometro della ditta “Sostare”.

Giunti sul posto gli operanti bloccavano immediatamente i due uomini – entrambi pregiudicati rispettivamente di 33 e 24 anni – mentre con un arnese atto allo scasso erano ancora intenti a disalloggiare dalla colonnina del parcometro la cassetta contenente il denaro.

I due, pertanto, venivano tratti in arresto per il reato di tentato furto aggravato in concorso e, su disposizione del P.M. di turno, uno veniva posto agli arresti domiciliari, mentre l’altro collocato presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del giudizio per direttissima.