Tutto è  pronto nel piccolo borgo di Castroreale per dare il via il 28 luglio al Castroreale  Jazz Festival, manifestazione di punta della Pro Loco Artemisia nata nel lontano Luglio 2001 per iniziativa dell’allora Presidente Francesco Salvo. Quest’anno il festival giunge  alla sua ventiduesima edizione consecutiva e si svolgerà con una formula nuova: due concerti a sera nei giorni  28,  29, 30, 31 luglio e 3, 5  e 6 agosto, a partire dalle ore 21:00 e un unico concerto giorno 4 agosto, con la famosa pianista Frida Bollani Magoni che calcherà il palco del Castroreale Jazz Festival come aveva già fatto il padre in passato.

Sede dei concerti sarà ancora una volta la suggestiva Piazza Pertini, dove, sullo sfondo della torre campanaria del XV sec., viene ogni anno montato il palco che ospita la manifestazione. La sinergia tra il particolare pregio artistico, storico ed architettonico dei luoghi e la rassegna di musica jazz genera un effetto che entusiasma gli spettatori e li avvolge in un’atmosfera magica che accomuna passato, presente e futuro, anche perché l’architettura della piazza,  con i vicoli di accesso, si presta meravigliosamente, quasi fosse  un teatro naturale, come sede di manifestazioni ed eventi.

Artisti nazionali ed internazionali si alterneranno sul palco di Piazza Pertini assieme  ai maggiori esponenti del jazz siciliano.

Si parte il  28 luglio con Emanuele Primavera Quintet e Yumi Ito, Roberta Macis NBS Quartet  e  Cratere  Centrale Quintet la seconda sera. 

A seguire la terza sera Ruslan Sirota  e Mark Priore Trio. Il  31 luglio sarà la volta di Francesca Tandoi Trio e di Federica Michisanti trio.

Il gruppo dei Siciliani con l’attore messinese Ninni Bruschetta, Cettina Donato e Celeste Gugliandolo e il gruppo dei Bird Lives con l’attore Cochi Ponzoni ed Emilio Soana Quintet  allieteranno la serata del 3 agosto mentre il 5 si esibiranno  il gruppo Glorius 4  nel primo concerto e Ana Carla Maza nel secondo.

La Rassegna si concluderà il 6 agosto con i concerti di Rita Payés Duo e di Andy Sheppard & Marco Tindiglia.