Il presidente Di Blasi ed i colleghi chiedono anche un sopralluogo congiunto con il personale della società partecipata che si occupa della raccolta rifiuti al fine di redigere un nuovo piano di cassonettizzazione. «Le numerose postazioni di cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani dislocate nelle diverse zone di Contesse, Pistunina, Minissale, lungo la Via Taormina e la ex SS 114 versano, ormai, in uno stato di assoluto degrado e sono assolutamente indecorosi». La denuncia arriva direttamente dal consiglio circoscrizionale, presieduto da Giovanni Di Giovanni Di Blasi, ha che inviato una nota ufficiale al sindaco Buzzanca, all’amministratore unico di Messsinambiente Di Maria ed al Responsabile Settore Servizi di. Messinambiente Sindoni, sollecitandoli a non trascurare questa importante fetta di territorio messinese.

«La Via Marco Polo a Contesse, la via Consolare Valeria a Pistunina, la Via Taormina e la ex SS 114 – si legge testualmente – rappresentano, senza dubbio, le strade principali di questa Circoscrizione e dovrebbero, quindi, essere il fiore all’occhiello del territorio; la realtà, però, è assai diversa ed a rendere davvero indecorose intere porzioni dei villaggi citati sono proprio le condizioni dei cassonetti: tutti privi di coperchi, ammaccati in più punti, fatiscenti, maleodoranti e praticamente inservibili in quanto nemmeno il mezzo deputato alla raccolta riesce a svuotarli».

«L’annuncio dato dai responsabili della Soc. Messinambiente dell’arrivo di quattrocento nuovi cassonetti – continua il documento – rappresenta, quindi, una svolta nel settore e consentirà sicuramente di poter operare una serie di sostituzioni di cassonetti, in particolare in determinate postazioni ormai ridotte in pessime condizioni. Più volte, infatti, nel corso degli ultimi anni questa porzione di territorio è stata dimenticata allorquando si è provveduto, vedasi zona nord della città lo scorso anno, alla sostituzione di numerosi cassonetti; adesso è giunto il momento che venga posta all’attenzione la situazione della 2^ Circoscrizione e si provveda a ridare decoro ai cittadini, ai commercianti e ad un’intera zona troppe volte dimenticata».

Il presidente Di Blasi ed i consiglieri della II circoscrizione stilano l’elenco delle postazioni da sostituire divise per villaggio e chiedono un sopralluogo congiunto con il personale della società partecipata che si occupa della raccolta rifiuti al fine di redigere un nuovo piano di cassonettizzazione nella 2^ Circoscrizione.

 

Di seguito l’elenco

 

CONTESSE

 

Via Marco Polo altezza vico S. Giovanni (3 cassonetti)

Via Marco Polo accanto bar “Bellinghieri” (3 cassonetti)

Via Marco Polo fronte ingresso via del Carmine accanto Istituto “Polimeni-Zumbo”(2 cassonetti)

Via Marco Polo fronte ingresso Via Marchetta (3 cassonetti)

Via Marco Polo postazione a 150 metri direzione nord dall’ufficio postale (2 cassonetti)

Via Marco Polo postazione a 100 metri direzione sud dall’ufficio postale (3 cassonetti).

 

PISTUNINA

 

Via S. Lucia fronte scuola elementare (3 cassonetti)

Via Consolare Valeria fronte Istituto suore (3 cassonetti)

 

MINISSALE

 

Via Giovanni dalle Bande Nere (4 cassonetti)

Via B. Colleoni e proseguendo via Minissale Monte (totale di 6 postazioni da 3 cassonetti)

Via A. Duro incrocio via Primo Condottieri (4 cassonetti)

Via Secondo Condottieri fronte scuola media “G. Leopardi” (3 cassonetti)

Piazza Stella Maris fronte chiesa di Minissale (1 cassonetto).

 

VIA ADOLFO CELI ED EX SS 114

 

Tratto compreso tra Largo La Rosa a Minissale e l’incrocio con la Via Contesse (5 postazioni da 2 cassonetti ed una postazioni da 3 cassonetti)

Tratto compreso tra l’incrocio con la via Contesse ed il bivio di s. Lucia sopra Contesse (4 postazioni da 2 cassonetti ed una postazione da 3 cassonetti)

Tratto compreso tra il bivio di S. Lucia sopra Contesse ed il bivio di Zafferia (3 postazioni da 3 cassonetti).

Tempostretto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 − otto =