Due fermati per la rapina al bar “4 assi” di Soverato. Il Nucleo Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Soverato hanno “colto sul fatto” due ragazzi  Nicola Cosentino, 25 anni, e A.G., minore, ambedue di Guardavalle (Cz),  mentre erano intenti a consumare un furto nel locale sito nel centro di Soverato. La rapina stava per fruttare circa 2.000,00 Euro, incasso delle slot machine, se l’intervento tempestivo dei militari non avesse messo in fuga i ladri che hanno abbandonato sul posto la refurtiva. Fuga durata pochissimo, in quanto i Carabinieri li hanno acciuffati subito dopo.  All’interno del locale sono stati rinvenuti “alcuni attrezzi” utili per portare a temine “il lavoro”: seghetto, tenaglia, martello e piede di porco. Non sono state trovate armi. Cosentino, a seguito del processo per direttissima, risulta essere obbligato alla firma presso la Caserma dei Carabinieri di Guardavalle. Il più piccolo dei due, invece, è stato affidato temporaneamente al Centro Minorile di Catanzaro.