Video all’interno. Clicca sull’immagine .

Poche ore e il campionato di Eccellenza calabrese riapre i battenti. Ansie, timori, ma anche speranze, ambizioni delle sedici sorelle che si tuffano in questa nuova, difficile ed appassionante avventura. La novità rilevante di quest’anno riguarda playoff e playout. Prevista una sfida secca sul campo della squadra che si è meglio piazzata al termine della stagione regolare sia per decidere la promozione che la permanenza al massimo campionato dilettantistico regionale. Per il resto le regole ripercorrono la traccia dello scorso torneo, compreso quello dell’impiego di quattro under; a tal proposito quest’anno dovranno essere schierati nella formazione base due nati nel 1992, uno nel 1993 e uno nel 1994. Un torneo che vede ai nastri di partenza tante squadre blasonate come Rossanese, Rende, Scalea (che si è appena rinforzato con il difensore Ferruccio Chemi, 23 anni di Belvedere, ex Marsala e il centrocampista under Mirko Russo), Castrovillari, Palmese, Gioiese e Roccella, per citare i nomi dei club più rappresentativi. A presentare il campionato un allenatore che il suo mestiere lo sa fare e che questo campionato lo conosce bene. È Peppe Giovinazzo, reduce dalla positiva ma sfortunata esperienza col Bocale e prima ancora trainer di Taurianovese, Hinterreggio e Praia. Allenatore giovane, preparato, al momento è in attesa di una chiamata. Che sicuramente arriverà. Intanto gli abbiamo chiesto un’analisi approfondita e lo abbiamo fatto sbilanciare sui pronostici della prima giornata. – Si riparte. Campionato griffato, con diverse big ai nastri di partenza. Che stagione prevede? «Come ogni anno si preannuncia una stagione interessante e ricca di emozioni. Un percorso difficile, con diverse compagini attrezzate per il salto di categoria. Lo scorso anno erano due o tre le squadre costruite per essere protagoniste, quest’anno sono molte di più. Ovvio che poi qualche team che ha mantenuto la stessa rosa trarrà benefici da questa scelta e potrà rappresentare la classica sorpresa; in parole povere l’outsider di turno che darà fastidio alle grandi». – Novità rilevante la sfida unica studiata per gli spareggi di fine campionato. «Questo è un fatto importante perché offre la possibilità a chi si classifica meglio al termine della stagione regolare di avere questo piccolo vantaggio. Chi ha seminato e raccoglie di più durante il torneo viene quindi premiato. Una regola meritocratica». – La regola degli under, una conferma. Positiva? «È una regola e come tale va seguita. Ormai è diventata una realtà che ha i suoi risvolti. Bisogna allinearsi anche se, obiettivamente, è sempre più difficile reperire giovani di qualità». – Quello che sta per partire sarà il campionato di? Ci indichi una squadra e un giocatore in particolare. «Per la vittoria finale vedo bene il Roccella, tra i calciatori indico il giovane Fondacaro della Gioiese». – Sbilanciamoci in un pronostico della giornata inaugurale. «Bovalinese-Montalto 2; Brancaleone-Scalea X; Guardavalle-Siderno 1X; Isola Capo Rizzuto-Castrovillari 1; Nuova Gioiese-Real San Marco 1; Roccella-Palmese 1; Rende-Soverato 1; Sersale-Rossanese 1».

Gazzetta del Sud – Virgilio Minniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 7 = uno