Alla vigilia del campionato l’Asd Bovalinese 1911 era in una situazione molto critica, lo era non tanto per l’aspetto societario ma, soprattutto, per quello tecnico perché ha dovuto iniziare la campagna acquisti e la preparazione in forte ritardo causa i noti problemi legati alla indisponibilità del terreno di gioco del “Lollò Cartisano”.  La Bovalinese vista oggi, invece, sembra non aver risentito minimamente di questo handicap e dopo la prima sconfitta subita all’esordio nella trasferta di Reggio Calabria ad opera della ReggioMediterranea, ha inanellato una doppia vittoria (contro lo Scalea, domenica scorsa e contro il Gioiosa Jonica, ieri) che la collocano in una buona posizione di classifica che la vede con 6 punti a ridosso delle prime.

Ma veniamo all’incontro di ieri che si è disputato, ancora una volta, al “Muscolo” di Roccella Jonica.  La Bovalinese, oltre ad esprimere buone trame di gioco è parsa tonica e cinica sotto porta tanto da riuscire a fare sua l’intera posta in palio. Manganaro e compagni sono parsi molto attenti e concentrati riuscendo a concretizzare al meglio le occasioni che si sono presentate, mentre per il Gioiosa ha senz’altro pesato l’assenza di Bottiglieri uscito dopo pochi minuti per infortunio. Gli amaranto aprono le marcatura al 20’ del p.t. con Espanet che raccoglie un invitante cross dalla fascia di Gay Andrada e batte di testa Caputo. Al 44’ p.t. il Gioiosa riporta in parità il match grazie ad un goal di Khanfry. La gara viene risolta nella ripresa, al 31’ grazie ad un rigore decretato dall’arbitro per l’atterraggio in area di Gay Andrada. Sul dischetto si presenta il capitano Manganaro che, però, sbaglia clamorosamente consentendo a Caputo di parare ma senza trattenere la palla, su questa si avventa come un falco Verteramo che ribatte in rete da distanza ravvicinata. Con questi tre punti, che fanno indubbiamente classifica e morale, gli uomini di mister Maurizio Panarello possono guardare con fiducia al prosieguo del campionato. Ora gli amaranto sono attesi da un doppio turno esterno, il primo contro il fortissimo Sersale ed il secondo nel derby tutto reggino contro il Locri.

Al termine del match queste le parole di mister Panarello: “Vittoria meritata contro una squadra che non ha mai mollato. Devo ringraziare i ragazzi per l’impegno che stanno mettendo in campo, tutti ci definivano come la cenerentola del campionato, ma stiamo dimostrando di esserci! Ricordo che solo quindici giorni fa eravamo solo in cinque ad allenarci. Per questo ringrazio la società che in tempi così ristretti si è adoperata mettendomi a disposizione una rosa di ben venti giocatori anche se ancora manca qualche elemento per completare la rosa, elemento che arriverà a breve. Per adesso ci godiamo questi 6 punti che sanno di miracolo vista la partenza in salita. Sappiamo, comunque, di dover rimanere con i piedi ben piantati in terra e guardare avanti. Questo è un momento particolare che vogliamo goderci fino in fondo perché è un momento che indubbiamente fa tanto morale. Spero tanto che i nostri tifosi riprendano a seguirci ed a sostenerci numerosi, il loro apporto è fondamentale sia per la crescita del gruppo che per arrivare alla salvezza che rimane il nostro obiettivo principale. Intanto ci siamo e ci faremo valere, e viste le traversie che ha passato ultimamente la società che ha rischiato seriamente di sparire dal panorama calcistico dilettantistico regionale, possiamo ben dire di aver intrapreso la strada giusta sulla quale cercheremo di rimanere fino alla fine del campionato” 

LE FORMAZIONI: 

Gioiosa Jonica: Caputo 6,5; Cavallaro 6; Raso 6,5; Romeo 6; Angiò 5 (12’ s.t. Ientile 6); Mazzaferro 6; Ierinò 6; Hanfry 7 (39’ s.t. Tromba s.v.); Manzano 6; Panetta 6,5; Bottiglieri s.v. (5’ p.t. Gaita 6). Allenatore: Alessi 6,6

Bovalinese: Balenai 6; Giorgi 6,5; Teti 6,5; Otero 6; Manganaro 6; Sissoy 6 (2’ s.t. Elena 6); Gay Andrada 7,5 (32’ s.t. Giampaolo D. 6); Verteramo 7; Mazieres 6,5; Espanet 7 (23’ s.t. Logozzo 6); Gomez 6,5. Allenatore Panarello 7,5

(fonte foto: Eliseo Placanica)

Pasquale Rosaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − 6 =