L’assessore regionale all’Ambiente ha presentato in Cittadella il sistema MySir. Sarà gratuito per amministrazioni e cittadini. Presente una rappresentanza di sindaci.

«Un passaggio fondamentale per capire chi riesce a differenziare e chi invece è inadempiente. Dobbiamo essere uniti e capire che il nostro futuro non dipende dagli altri, ma da noi».È quanto ha dichiarato oggi l’assessore all’Ambiente della Giunta regionale, Sergio De Caprio, durante la presentazione – che si è svolta nella sala Verde della Cittadella “Jole Santelli” – di MySir, sistema di banche dati per la tracciabilità dei rifiuti e delle raccolte differenziate. Presenti i dirigenti e i funzionari regionali che si occupano della pianificazione e della gestione dei rifiuti urbani e una rappresentanza di sindaci calabresi, insieme al Conai e alla sezione catasto rifiuti dell’Arpacal.«In questo modo – ha aggiunto De Caprio –, renderemo premiale il meccanismo della raccolta differenziata e potremo aiutare chi rimane indietro. Finalmente, la Calabria raggiunge una normalità e l’unica strada attraverso la quale poter arrivare a discariche zero».

IL PROGRAMMA DI AVVIOIl sistema MySir è gratuito per amministrazioni e cittadini e garantisce l’aggiornamento dei dati in tempo reale. Nei prossimi giorni, la Regione farà tutti gli adempimenti necessari e invierà una lettera specifica ai Comuni calabresi.Per l’implementazione del progetto si utilizzeranno strumenti come personal computer, connessioni internet, lettori di QrCode, connessioni mobili per gli incontri presso le amministrazioni e palmari.L’hardware necessario è quello normalmente utilizzato negli uffici. Non sono necessarie installazioni di software aggiuntivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro × 2 =