fabio-pugliese-25-10-2017-678x381Riceviamo e pubblichiamo la nota a firma dell’Ing. Fabio Pugliese: <<Tra quanti anni partiranno i lavori della nuova s.s.106 tra Sibari e Roseto Capo Spulico? A Chiederlo è l’Ing. Fabio Pugliese. Martedì 12 gennaio alle 14:40 si è avuta la 177esima seduta della Commissione Lavori Pubblici del Senato della Repubblica italiana per discutere ed esprimere un parere sul decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante l’individuazione degli interventi infrastrutturali ai sensi dell’articolo 4 del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019, n. 55 (n. 236).

Nell’elenco che comprende 58 interventi infrastrutturali è compreso il Megalotto 3: ovvero la realizzazione della Nuova S.S.106, un’Opera che collegherà Sibari a Roseto mediante un nuovo tracciato in collina a 4 corsie (con spartitraffico centrale), già finanziato da anni per un importo di 1.335 milioni di euro.

Sullo stesso argomento, mercoledì 13 gennaio si sono riunite le Commissioni Trasporti e Ambiente della Camera dei Deputati della Repubblica italiana per una seduta congiunta iniziata alle 14:10 alla presenza del Vice Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Giancarlo Cancelleri.

Dai resoconti che ogni cittadino può trovare rispettivamente sui siti web della Camera e del Senato nelle rispettive pagine dedicate alle suddette Commissioni parlamentari si possono apprendere delle informazioni nuove rispetto alle indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi.

Innanzitutto bisogna dire che il Megalotto 3 della strada Statale 106 “Jonica” è un’opera che l’attuale Governo ha deciso di commissariare.

Questo significa che il Governo dovrà prima acquisire i pareri favorevoli dalle competenti Commissioni parlamentari di Camera e Senato che però non sono vincolanti. Successivamente dovrà procedere ad una fase interlocutoria con le Regioni coinvolte con cui proverà ad ottenere un’intesa che però non è vincolante.

Poi di seguito dovrà indicare i commissari per ognuna delle 58 opere commissariate. A tal proposito “non sono state avviate le attività di individuazione dei commissari da nominare” nonostante tale attività comporterà – riporto testualmente – “un iter attuativo impegnativo”.

Infatti, viene specificato chiaramente che solo dopo l’individuazione dei commissari questi dovranno essere tutti ascoltati dalle Commissioni parlamentari di Camera e Senato e solo dopo potranno essere nominati con dei singoli ed individuali DPCM.

A questo punto sono necessarie delle osservazioni che un semplice cittadino – quel è il sottoscritto – non può esimersi dal condividere con i propri rappresentanti parlamentari ma anche con tutte gli organi di informazione calabresi.

Perché il Governo ha deciso di commissariare il Megalotto 3 della strada Statale 106 “Jonica” se questa risulta l’unica – tra le 58 in elenco – ad essere stata totalmente finanziata e con un progetto approvato dopo un inter durato oltre 20 anni in cui sono stati acquisiti tutti i pareri favorevoli di Regioni, Provincia, Comuni, Ministeri, ecc. ecc.?

Perché il Governo ha deciso di coinvolgere le commissioni Parlamentari della Camera e del Senato insieme con le regioni di fatto solo informandole su di un processo nel merito del quale tutte le Istituzioni coinvolte dovranno solo esprimere pareri non vincolanti? Quanto meno per il Megalotto 3 non sarebbe stata più opportuno evitare questa incredibile perdita di tempo?

È possibile sapere entro quanto tempo sarà nominato il commissario del Megalotto 3 della strada Statale 106 “Jonica” e, quindi, tra quanti anni saranno avviati i lavori di realizzazione del nuovo tracciato stradale a 4 corsie con spartitraffico centrale? Sul tema si può predisporre una interrogazione parlamentare al Ministro delle Infrastrutture al fine di ottenere una risposta precisa?

Si può, inoltre, interrogare il Ministro delle Infrastrutture al fine di comprendere quali debbano essere le competenze e, soprattutto, i poteri di quello che sarà il commissario del Megaletto 3 anche per comprendere l’eventuale opportunità (se esiste), di questa scelta del Governo?

In ultimo vorrei – credetemi – senza alcuna polemica avanzare a tutti voi una domanda: perché mai il Ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli ed il Vice Ministro Giancarlo Cancelleri hanno deciso di inaugurare il 19 maggio 2020 l’avvio dei lavori di un’opera, il Megalotto 3 della strada Statale 106 “Jonica”, che oggi di fatto hanno commissariato e che, quindi, rischia di vedere concretamente rinviati l’avvio dei lavori di realizzazione di diversi mesi…?>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro − = 2