Dopo il lungo inverno appena passato, l’arrivo di diversi tipi di insetti in Calabria è posticipato ma più imponente. Secondo una ricerca Ipso per Raid® Automatic, per il 79% dei calabresi le seccature legate agli insetti sono peggio dei creditori. A partire da luglio che, con l’arrivo del vero caldo, vedremo una presenza più massiccia di molte specie mentre alcune, come la zanzara tigre, sono presenti già da maggio con dei picchi notevoli verso la fine dell’estate. Particolarmente interessate saranno le aree costiere soprattutto se basse. Diverso sarà probabilmente la situazione nelle aree più interne nelle quali, infatti, invece delle zanzare, saranno diffuse le altrettanto fastidiose mosche, soprattutto in vicinanza di pascoli.

Fonte: La Riviera Online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − = 6