Si è conclusa, il 24 luglio u.s., l’Operazione europea “TRUCK & BUS”, l’iniziativa europea d’intensificazione dei controlli, effettuati dalle Polizie Stradali di tutta Europa, dei mezzi pesanti adibiti al trasporto di merci, degli autobus e dei veicoli destinati al trasporto di merci pericolose, sia d’immatricolazione nazionale sia straniera, organizzata da ROADPOL – European Roads Policing Network.

Dal 18 al 24 luglio, in particolare, sono stati effettuati controlli su tutte le arterie della Regione che hanno visto impegnate numerose pattuglie del Compartimento Polizia Stradale “Calabria”.

Quest’azione combinata a livello nazionale ed europeo ha la finalità di sviluppare la coscienza e la consapevolezza da parte di tutti i conducenti e utenti della strada che nello stesso momento tutte le forze di polizia Stradale dell’Unione Europea e non solo stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei e un obiettivo comune.

L’iniziativa si colloca nell’ambito delle azioni di sensibilizzazione in adesione al Piano d’Azione Europeo 2021-2030 con l’obiettivo di dimezzare il numero di decessi da incidenti stradali e diminuire il numero dei feriti gravi in Europa e nel mondo.

Nell’ambito della Regione Calabria sono stati controllati 291 veicoli commerciali e industriali destinati al trasporto di merce e 31 autobus, di cui 175 sono stati oggetto di sanzioni amministrative. Spiccano, in particolare, 44 infrazioni per  l’inosservanza dei limiti di velocità, 10 in materia di cronotachigrafo, 22 per l’inosservanza dei tempi di pausa e di riposo dei conducenti, 3 per l’alterazione dell’apparecchio cronotachigrafo con sospensione della patente di guida, 7 per eccedenza del carico trasportato, mentre per 2 veicoli sono stati adottati dei provvedimenti di non prosecuzione del viaggio.

Per garantire il più possibile la sicurezza della circolazione stradale di veicoli e persone, i controlli della Polizia Stradale proseguiranno.

Lascia un commento