“Una task force di emanazione del Consiglio Regionale della Calabria, che nei territori delle  cinque province  calabresi, supporti legalmente e psicologicamente le donne che subiscono angherie, soprusi e violenze, per prevenire il femminicidio ed aiutarle a denunciare. Il fenomeno del femminicidio ha dimensioni transnazionali ma, al di là delle leggi  nazionali che speriamo siano sempre più efficaci, serve un riferimento sul territorio. Allora ecco che dal Consiglio Regionale deve arrivare una risposta di vicinanza alle vittime ed alle famiglie“. E’ questa  la proposta che Antonio Marziale, ex Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Calabria, oggi candidato nella lista di Fratelli d’Italia,  ha elaborato dopo la notizia dell’ennesimo dramma, legato al femminicidio avvenuto ieri  nel cosentino. “Esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia della donna vittima di questa barbarie“. Conclude così Antonio Marziale.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto + 2 =