La firma stamane in Cittadella. Rappresenta lo strumento idoneo per definire i compiti dei soggetti coinvolti nei controlli

Il Commissario straordinario per le erogazioni in Agricoltura (Arcea), Salvatore Siviglia e il dirigente generale “Tutela della Salute e servizi sociali e socio- sanitari” della Regione, Giacomo Brancati, hanno siglato oggi la convenzione operativa per l’effettuazione dei controlli di condizionalità nel campo della salute, sanità e benessere degli animali delle aziende agricole beneficiarie.Con la parola “condizionalità” si identificano tutti quegli impegni e norme in materia di sanità pubblica, di ambiente, di sicurezza alimentare, di salute animale e vegetale e di benessere degli animali cui deve attenersi ogni agricoltore che fa richiesta di beneficiare di regimi di aiuto.La convenzione operativa, fortemente voluta dal presidente della Regione, Nino Spirlì, e dall’assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo, «rappresenta lo strumento idoneo per definire puntualmente i compiti dei soggetti coinvolti nel controllo, la circolazione delle informazioni, le modalità di esecuzione dei controlli, nonché lo strumento per determinare i flussi di informazione relativi ai parametri specifici delle infrazioni di condizionalità, o altre tipologie di penalizzazioni che devono essere comunicate ad Arcea per consentirgli di assumere i provvedimenti di propria competenza».Secondo la convenzione siglata oggi «il dipartimento Salute fornisce alle Asp le istruzioni operative e sempre aggiornate sulla modalità di svolgimento dei controlli e sulle check-list da utilizzare. Le stesse sono fornite all’Arcea che sulla base delle stesse svolge attività di monitoraggio e di controllo di secondo livello».Queste attività «contribuiscono a costruire un percorso virtuoso che consente alla pubblica amministrazione di avviare, in modo condiviso, una serie di azioni volte a velocizzare le procedure di erogazione dei fondi comunitari. Cosa estremamente importante per le migliaia di aziende agricole che operano nella nostra regione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro × 6 =