bus rapido catania sindaco
Catania – “Lo stesso modello di funzionamento della linea BRT1 della tratta, parcheggio Via due Obelischi-piazza Stesicoro, che sta apportando notevoli benefici per i cittadini che in questi giorni la sperimentano positivamente, siamo pronti ad allargarlo ad altre direttrici di collegamento utilizzando gli altri parcheggi scambiatori con il centro città, mediante altre 4 linee BRT, tra i quartieri di Librino, San Giorgio, zia Lisa, Cannizzaro, Nesima e il centro cittadino”. Lo ha detto il sindaco Raffaele Stancanelli durante un incontro con tecnici comunali e operatori dell’Amt, in testa il presidente Roberto Sanfilippo e i sindaci di Gravina di Catania e Sant’Agata li Battiati, Mimmo Rapisarda e Carmelo Galati, il presidente dell’Anci Luigi Colombrita e i rappresentanti degli ordini professionali degli ingegneri e degli architetti.

bus rapido cataniaUna riunione nella “stazione” del Bus Rapido nel parcheggio di via Due Obelischi a dieci giorni dall’avvio del nuovo servizo che sta trovando il gradimento dei citatdini che numerosi già si sono avvalsi del servizio:”Stamani -ha spiegato il sindaco Raffaele Stancanelli- ho provato personalmente il mezzo, impiegando poco meno di 18 minuti e devo dire che tanti utenti hanno fatto i complimenti all’Amministrazione Comunale. Il monitoraggio tuttavia continua -ha proseguito il sindaco- e siamo pronti a intervenire apportando i correttivi necessari. Una conquista -ha aggiunto il primo cittadino- che vogliamo incrementare e siamo pronti ad aprire il parcheggio di Nesima che abbiamo ristrutturato e reso finalmente operativo anche in questo caso grazie all’impegno di tecnici comunali e operatori dell’Amt, per migliorare finalmente il trasporto pubblico dopo decenni in cui nulla è stato fatto”. L’assessore Cascone da parte sua ha evidenziato il grande lavoro di squadra e sottolineato la valenza delle nuove iniziative programmate, tutte inserite nel piano generale del traffico Urbano che cambieranno il sistema della mobilità a Catania.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× tre = 27