censore45“La Lega Nord sposti le sue attenzioni dall’A3: è inaccettabile la proposta di istituzione del pedaggio per una incompiuta ed è grave la richiesta di tagli dei finanziamenti per la realizzazione del secondo stralcio del Macrolotto 4”. «Dinanzi la pervicacia della Lega Nord non posso esimermi dal commentare un’altra trovata strampalata: l’istituzione del pedaggio sulla A3, una tratta continuamente assoggettata a lunghi e interminabili lavori d’ammodernamento, sarebbe una decisione assurda, paradossale e irragionevole, la classica beffa che andrebbe ad aggiungersi al danno».

 E’ quanto afferma il Deputato del Partito Democratico Bruno Censore commentando l’emendamento alla legge di Stabilità presentato dalla Lega Nord che autorizzerebbe l’Anas ad applicare il pedaggio sulle autostrade e sui raccordi autostradali a gestione diretta appositamente indicati in un elenco e relativi a complessive 20 tratte totali (quasi tutte nel Mezzogiorno, tranne la Ferrara-Porto Garibadi, Torino-Caselle e il raccordo A4-Trieste), tra le quali spicca appunto Salerno-Reggio Calabria.

«Come se ciò non bastasse – prosegue il deputato del PD – la Lega Nord, che pare non voglia perdere occasione per rimarcare la sua una chiara e deleteria predisposizione antimeridionalista, ha presentato un altro emendamento col quale chiede che siano tagliati gli oltre 300 milioni (50 milioni di euro per l’anno 2014, di 170 milioni di euro per l’anno 2015 e di 120 milioni di euro per l’anno 2016) che la Legge di Stabilità in esame al Senato – ricorda Bruno Censore – ha destinato per la realizzazione del secondo stralcio del Macrolotto 4 dell’asse autostradale Salerno-Reggio Calabria, per il tratto tra viadotto Stupino escluso e lo svincolo di Altilia. In ogni sede, dal Senato alla Camera dei Deputati, speranzosi di trovare manforte da altre forze politiche interessate ad ostacolare l’antimeridionalismo della Lega e ad evitare al Meridione ulteriori vessazioni, il Partito Democratico sarà intransigente e posso annunciare fin da ora che nei prossimi giorni il sottoscritto presenterà alla Camera un apposito emendamento per chiedere ulteriori finanziamenti per completare definitivamente l’opera e far sì che l’autostrada Salerno-Reggio Calabria, almeno per il tratto calabrese, non resti una grande incompiuta».