MESSINA – Il Comune di Messina patrocina la presentazione della sede civica del libro “Breve storia della Sicilia” di Amelia Crisantino. Domani, giovedì 18, alle ore 18, nel salone delle Bandiere di palazzo Zanca, patrocinato dal Comune di Messina, sarà presentato il libro di Amelia Crisantino, Breve storia della Sicilia, (De Girolamo – Palermo). Dopo il saluto del Commissario straordinario, Luigi Croce, introdurrà l’incontro il prof. Giuseppe Campione e si confronteranno sui contenuti storici del volume, i professori Girolamo Cotroneo; Michaela D’Angelo ed Antonio Saitta. E’ una disamina quella dell’autrice, che ama la storia della Sicilia, e riesce a farla amare anche al lettore, utilizzando una scrittura chiara e coinvolgente per restituire alla cronaca, vicende meno note, senza chiamare in causa privilegi, di solito pretesi in nome di quella grandezza del popolo siciliano, massacrata da sofferenze, colonizzazioni, usurpazioni, ingiustizie perpetrata da popoli lontani e vicini. Si legge nell’introduzione di Orazio Cancila una riflessione sul sicilianismo, ovvero il miscuglio di vittimismo-permalosità-frustrazione che contraddistingue i siciliani, per concludere che “Amelia Crisantino ha il merito di mostrare con chiarezza quanta malafede alberghi nel sicilianismo, in quello passato e nelle sue più recenti interpretazioni (…)”. È un libro che scioglie molti dubbi e altrettanti ne fa sorgere. Per non affidarsi ai luoghi comuni e conoscere in modo articolato tanti temi che sono quelli di una lunga storia da approfondire e proiettare nella più complessa storia del mezzogiorno, del paese, del Mediterraneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque − 4 =