E’ stato un impegno “straordinario” e molto partecipato quello messo in campo dalla Commissione di gestione delle entità dei tappeti del “Cammino di Santiago”,  un progetto chiamato  “ALFOMBRA MONDIALE DEL XACOBEO “ che ha avuto lo scopo prioritario di promuovere il Giubileo 2021.  L’ organizzazione dell’evento ha previsto la realizzazione di un tappeto comune costruito con tecniche diverse, ma tutte ispirate al tema dell’infiorata. Al progetto, che si è svolto ieri in contemporanea,  vi hanno preso parte più di 260 città di 30 paesi nei 5 continenti.

In realtà, si tratta della festa celebrativa in onore di Santiago (San Giacomo, Apostolo di Gesù) de Compostela, patrono di Spagna e di Galizia, una ricorrenza molto sentita nel mondo cattolico e che si celebra ogni 25 luglio. La sua celebrazione, che ha il momento clou proprio a Santiago de Compostela all’interno della cattedrale che porta il suo nome e richiama l’attenzione di una miriade infinita di fedeli che giungono sul posto dalle parti più impensabili del pianeta. All’interno dei festeggiamenti c’è un momento molto intenso e partecipato che consiste in una messa molto speciale dove, ad un certo punto, viene fatto oscillare tra le navate un enorme e famoso bruciatore d’incenso (il botafuemiro).

Ma torniamo alla giornata di ieri ed all’insieme di tappeti che sono stati realizzati dalle varie comunità civili e religiose mondiali. Tra i paesi partecipanti, dove ognuno ha realizzato il proprio tappeto seguendo una personale tecnica di costruzione,  c’era anche Miami in Florida (USA), ma c’era anche la nostra amata Bovalino (Rc), ridente cittadina della provincia reggina che si affaccia sul mar Jonio. Molto intensi i preparativi del lavoro che è stato realizzato nello spazio antistante la Chiesa San Nicola di Bari, con inizio alle ore 21 circa. I gruppi che hanno lavorato insieme ed all’unisono per questo grande progetto, in “clima di unione, collaborazione  e fratellanza”, sono stati:  “Noi con voi”; “Il Borgo per l’Infiorata” e “L’Infiorata Borgo Antico”, tutt’insieme per un unico grande scopo, quello di unire le forze e le idee per preparare un tappeto su scala mondiale; con questa piccola dimostrazione di arte effimera, resa ancora più importante dalla nostra fede e devozione all’Apostolo Santiago (San Giacomo), si è voluto rendere omaggio ad un Apostolo di Gesù che ha lasciato un ricordo ed un segno tangibile della sua presenza e del suo operare in tutta la comunità cristiana mondiale. Ricordiamo che a Fiumalbo, una fabbrica di ceramica, è stata realizzata anche una piastrella con il disegno del tappeto e con la scritta Bovalino, un piacevole ricordo che rimarrà per sempre nei nostri cuori. Questo il breve ma significativo commento apparso stamani sulla pagina facebok del gruppo organizzatore “Noi con voi”, di Bovalino: “Noi con voi”, lavoro finito!

Grande soddisfazione nel lavorare insieme alle associazioni: il “borgo per l’infiorata” e “l’infiorata del borgo antico” per l’evento del tappeto mondiale per il giubileo del cammino di SANTIAGO di Compostela. L ‘ obiettivo è stato raggiunto. Buona Festa di Santiago Apostolo!”

Pasquale Rosaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque − 2 =