77303023_1286840828155140_8226249882499809280_nIn esito alla problematica “Conferimento rifiuti organici ed indifferenziato”, sospeso da alcuni giorni con conseguente disagio per i cittadini e per tutto l’ambiente,  è stato reso noto dall’Amministrazione Comunale che la giornata odierna è trascorsa in maniera molto convulsa e tutta tesa a trovare una soluzione al delicato problema.  Già nel pomeriggio di oggi è prevista una riunione con il Presidente della Regione Calabria, Mario Gerardo Oliverio, al fine di giungere alla immediata risoluzione della questione che, ricordiamo, è causato dalla chiusura degli impianti deputati alla ricezione dei predetti rifiuti. Quanto riportato di seguito, invece, è il contenuto di una lettera indirizzata dal Sindaco di Bovalino, Vincenzo Maesano, a S.E. il Prefetto di Reggio Calabria, Dottor Massimo Mariani: “Con il passaggio delle competenze e delle deleghe in materia di rifiuti dalla Regione alle singole ATO (Ambito Territoriale Ottimale) si stanno verificando molte criticità che non investono solo il Comune di Bovalino ma tante realtà dell’intero comprensorio, criticità che assumono con il tempo carattere di vera e propria emergenza sanitaria e di ordine pubblico. Nella mia qualità di Sindaco e di Ufficiale di Governo Le chiedo di intervenire al fine di porre rimedio a questa situazione che, qualora dovesse protrarsi, determinerà delle conseguenze drammatiche per tutto il comprensorio della Città Metropolitana. Infatti con oggi è già una settimana che l’impianto di conferimento (per questo Ente Siderno) per i rifiuti organici (umido e indifferenziato) è chiuso con le ripercussioni che Lei certamente capirà. Al fine di non creare ulteriori disagi, soprattutto igienico-sanitari, è stato necessario provvedere ad emanare apposita ordinanza sindacale per la sospensione del mercato settimanale che si svolge, sistematicamente, ogni sabato mattina. Ritengo incomprensibili ed illegittime tutte le argomentazioni sottese alla decisione dei gestori degli impianti, in quanto si prefigura un’interruzione di pubblico servizio. Si precisa che questo Ente è in regola con i pagamenti richiesti per il conferimento dei rifiuti per l’anno 2019 e di conseguenza risulta ancora più ingiusta la decisione adottata.  Con la presente, a nome mio e di tutta la comunità Le chiedo di intervenire presso le Istituzioni competenti al fine di trovare una soluzione a questa rilevante problematica”

avviso-pubblico

Al fine di divulgare il più possibile il contenuto di questa situazione che sta assumendo connotati drammatici, il Sindaco ha postato sul suo profilo fb il seguente messaggio:  “…Nel caso in cui entro domani mattina non si dovesse risolvere, l’amministrazione comunale presenterà al locale Commissariato di Polizia di Stato formale denuncia querela nei confronti dei responsabili dell’interruzione di pubblico servizio! Si chiede alla popolazione, che sin qui ha dimostrato ampia collaborazione, di non abbandonare i rifiuti ma di lasciarli regolarmente collocati nei mastelli di fronte alla propria abitazione. Non ci fermeremo… Senza soluzione di continuità al fianco della nostra comunità e del nostro territorio!”

Pasquale Rosaci

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 − due =