5f908142d4981097368987(Riceviamo e pubblichiamo) – Nasce dopo mesi di vuoto giurisdizionale il “Coordinamento dei Garanti per i diritti delle persone con  disabilità della Calabria”. Una scelta necessaria in quanto la Regione non ha ancora approvato una  legge per la nomina del Garante regionale per i diritti delle persone con disabilità. A presiedere il  Coordinamento è Maria Rita Canova, attualmente Garante della Persona disabile del comune di  Bovalino. Una scelta che non avviene per caso, in quanto la Garante, la prima a rivestire questo  ruolo in tutto il territorio regionale, è stata promotrice di un protocollo di gestione dell’emergenza  sanitaria specificatamente pensato per le persone diversamente abili.

La decisione unanime giunge  dai quattro garanti attualmente in carica, Anna Tringali del Comune di Brancaleone, che ricoprirà il  ruolo di vice coordinatrice Regionale, Gianfranco Pisano del comune di Frascineto, Benedetta  Perrone del comune di Diamante e Maria Rita Canova del comune di Bovalino. Figure che  quotidianamente si spendono, spesso sole e senza nessuna guida, per sensibilizzare e sollecitare  l’abrogazione di consuetudini e pratiche discriminanti nei confronti delle persone con disabilità.

Il Coordinamento si prefigge di:

1. Di organizzare un’azione di sensibilizzazione sulla necessità che i Comuni deliberano per  l’istituzione dell’ufficio del garante dei diritti delle persone con disabilità, e che la Regione  Calabria legiferi in merito a tale indicazione delle nazione UNITE, come già effetuato in altre  regione d’italia, quale istituzione del Garante Regionale per i diritti delle persone con disabilità.

2. Di organizzare incontri nelle Cinque province della Regione Calabria in collaborazione con le  federazioni ( FAND Calabria e FISH Calabria) con le stesse finalità e modalità del punto  precedente .

3. Di predisporre un vademecum per la formazione dei Garanti dei diritti delle persone con  disabilità. Tale Vademecum, finalizzato appunto ad un percorso formativo, offrirà competenze e  indicazioni specifiche per interventi in situazioni di criticità a tutela delle persone con disabilità.

4. Di nominare un coordinatore Regionale ed un vice, un coordinatore per ogni provincia della  Regione, che rappresenteranno nei tavoli tecnici i Garanti calabresi che hanno sottoscritto il  presente atto fino alla Nomina del garante Regionale.

5. di sensibilizzare il Presidente della Regione Calabria, i Presidenti delle 5 Provincie calabrese e i  responsabili delle ASP sia Regionale che provinciali per il riconoscimento del presente.

Come prima azione il Coordinamento dei Garanti per i diritti delle Persone disabili, tramite la sua  coordinatrice Maria Rita Canova ha ufficialmente dato la disponibilità a collaborare  all’organizzazione del piano vaccinale per le persone con disabilità della regione Calabria.

La realizzazione di questo nuovo Coordinamento, sarà certamente, da stimolo e da supporto alle  autorità pubbliche e alle istituzioni, in modo da agire in conformità a tutte le misure normative  delineate dalla Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. Obiettivo principe del  coordinamento è la piena garanzia alla partecipazione nella società delle persone con disabilità,  eliminando le barriere culturali e discriminatorie che impediscono la realizzazione delle pari  opportunità nel pieno rispetto delle differenze.

Garante per la Persona disabile, Dott.ssa Maria Rita Canova