bc5-1E’ stata una partita dai due volti quella che si è disputata oggi pomeriggio al Pala La Cava di Bovalino (Rc), tra il BC5 (terz’ultimo con 7 punti) ed il forte team del Futsal Polistena (secondo in classifica con 28 punti). Nella prima frazione di gioco i padroni di casa, rinnovati e rinforzati nell’organico grazie agli ultimi arrivi: Andrè Siviero (brasiliano) e Tchaptchet Tchato (camerunense naturalizzato francese), sono sembrati più lenti nel giro palla e nelle trame di gioco rispetto agli ospiti che, pur non facendo niente di trascendentale,  hanno dimostrato una maggiore compattezza tra i reparti, soprattutto in quello avanzato. Pochissime comunque le azioni pericolose tant’è che il primo tempo si chiude con il risultato di 0-1 per il Polistena.

Nella ripresa la musica cambia, gli uomini di mister Venanzi scendono sul parquet più determinati e vogliosi di conseguire un risultato utile sia per la classifica che per il morale, pertanto, solito cuore amaranto buttato oltre l’ostacolo e un secondo tempo al cardiopalma che si chiude con il risultato di 4-5 sul filo di lana. L’avversario è, come già si sapeva, tenace e duro da affrontare, ma gli amaranto non si tirano indietro…anzi, ribattono colpo su colpo dando vita ad un  match brillante ed entusiasmante per gli amanti del futsal.

bc5-3Il secondo tempo, fino al 10’ circa, scivola via tranquillo rimanendo fermo sul 2-2, poi una fiammata improvvisa degli ospiti, con Maluko (artefice di una tripletta), porta il risultato sul 2-5; nel finale, forcing dei padroni di casa che prima con Casagrande e poi con il portiere Dias Rocha lanciatosi in avanti, fissano il risultato finale sul 4-5 finale. Sull’incontro pesa come un macigno la condotta di gara insufficiente degli arbitri, una condotta di gara non  all’altezza delle aspettative e della categoria. Infatti, al termine dell’incontro, è stato forte lo sdegno dei padroni di casa che lamentano, proprio nel momento di maggior sforzo per conseguire il risultato, l’espulsione di Tchaptchet Tchato (Arthur), reo di aver commesso una simulazione meritevole del secondo giallo e, quindi, della conseguente espulsione falsando, di fatto, l’incontro.

Al termine della gara si è fatto sentire a dovere il Presidente del BC5, Vincenzo Scordino, che ha detto: “A Bovalino le sconfitte si accettano, anche gli errori si accettano, le leggerezze no” Il comunicato ufficiale, preannunciato al termine dell’incontro non si è fatto attendere, di seguito riportiamo il suo contenuto: “Accettiamo le sconfitte, sorvoliamo sugli errori, non tolleriamo più, però,  tutte queste leggerezze. BC5 accetta sportivamente la sconfitta maturata sul campo al cospetto di un avversario valido e tenace. La società però non intende più stare a guardare di fronte all’ennesimo arbitraggio vergognoso e umiliante. Umiliante per i nostri ragazzi, che costantemente danno il 110% in allenamento e costantemente si ritrovano vittime di decisioni discutibili, sviste clamorose e superficialità fuori da ogni logica. Oggi è successo di nuovo, rovinata una bella partita e vanificati gli sforzi ed i sacrifici dei nostri uomini. Appellandoci alle Autorità Federali competenti, preannunciamo che ci tuteleremo in tutte le sedi adeguate”

IL TABELLINO: 

BOVALINO – FUTSAL POLISTENA 4-5
Marcatori: pt 01’30” Tchato (B), 11’00” aut. Siviero (FP); st 02’30” Siviero (B), 04’40”, 10’00”, 14’00” Maluko (FP), 18’00”’ Minnella (FP), 19’00” Casagrande (B), 19’50” Dias Rocha (B)

L’incontro è stato diretto dagli arbitri: Lapenta, Grande e Cefalà