Un altro grande successo, ieri sera, per lo spettacolo dell’Happy Circus-Donna Orfei , diretto dai fratelli Fulvio e Daniele Medini, circo che si sta esibendo nella cittadina jonica reggina dal 15 al 24 luglio per poi spostarsi sulla piazza di Locri (RC) dove sosterà per il periodo clou dell’estate, ossia dal 28 luglio al 16 agosto. Molto apprezzata è stata la sensibilità da parte della direzione del circo di garantire l’ingresso gratuito ai diversamente abili ed ai loro accompagnatori.

Acrobati, equilibristi, funamboli, domatori e clown si sono esibiti davanti ad un pubblico numeroso ed entusiasta che ha riempito in ogni ordine di posto le tribune e le gradinate intorno alla pista. L’Happy Circus ha iniziato il suo tour estivo partendo dalla Sicilia dove ha completato la sua attività circense alla fine di giugno per poi spostarsi in Calabria con la prima tappa che è stata fatta a Cinquefrondi (Rc). Nel suo percorso programmato di risalita dello stivale, l’Happy Circus, si esibisce nelle principali località turistiche rallegrando non solo i turisti, ma anche i tanti residenti che attendevano -come tutti del resto- un motivo di svago dopo oltre due anni di chiusura a causa delle restrizioni per la nota pandemia da Covid.

Lo spettacolo, come di solito, è stato presentato da Danilo Mediani, uno dei principali fautori di quest’arte itinerante che si tramanda ormai da oltre un secolo (140 anni per l’esattezza!) da generazione in generazione. Allegria, gioia e spensieratezza sono alcune delle sensazioni che lo spettacolo ha suscitato nei presenti, soprattutto nei più piccoli, spettatori particolarmente attenti quando in pista entrano gli animali: cavalli, cammelli, leoni, tigri e rettili di ogni genere, che calamitano l’attenzione di tutti suscitando curiosità e stupore. Molto apprezzata dal pubblico la raffigurazione di una scena tratta dal noto film “Indiana Jones ed i predatori dell’Arca perduta”, dove il protagonista (Harrison Ford) si dibatteva all’interno di resti e ruderi egizi, insieme alla sua collaboratrice Marion (Karen Allen), contro serpenti, anaconde e rettili di ogni genere riuscendo, alla fine, a fuggire via. Non meno apprezzati, però, sono state le esibizioni degli equilibristi che, sospesi nell’aria e senza rete di protezione, hanno tenuto tutti con lo sguardo in su ed il fiato sospeso; stessa cosa per l’esibizione di Sonny, il coraggioso domatore di leoni e tigri che, chiuso nella gabbia con circa 7/8 enormi felini, ha giocato con loro (si fa per dire) incurante del pericolo. Ciliegina sulla torta le simpatiche performance del giocoso clown, sempre pronto con le sue simpatiche gag a carpire il sorriso dei più piccoli e, alla fine dello spettacolo, c’è stata anche la possibilità di potersi fare un giro sul pony o fotografie vicino ad un piccolo alligatore.

A margine dello spettacolo abbiamo chiesto a Daniele Mediani le sue impressioni: “Siamo molto contenti, il pubblico sta rispondendo alla grande ed il fatto che ogni sera il circo è completamente pieno lo testimonia. Dopo due anni di sosta forzata, sosta che ha provocato a tutti danni enormi, poter ripartire è veramente una boccata d’ossigeno. Nel nostro staff operano artisti di grande spessore come per esempio un trapezista che ha vinto anche un premio di livello internazionale (Nicolas Errani). Un altro motivo d’orgoglio è dato dal fatto che il pubblico ha capito il livello che abbiamo raggiunto e che proponiamo e questo, per noi, è veramente motivo di vanto e d’orgoglio”

In conclusione , si è trattato di uno spettacolo esilarante che ha tenuto tutti inchiodati sulla propria sedia, regalando momenti di spensieratezza e svago che rappresentano, di certo, un graduale anche se lento ritorno alla normalità. Grazie Happy Circus!

Lascia un commento