Ha dovuto attendere il pomeriggio di lunedì 13 giugno 2022 per poter finalmente esultare e festeggiare  con la sua squadra ed i tantissimi supporters al seguito che l’attendevano fuori dalla Casa Comunale. Con 2.663 voti ed una percentuale del 59,39% vince il Sindaco uscente, Vincenzo Maesano “AGAVE”-Lista n. 1, che ottiene 8 seggi (entrano in Consiglio: Cinzia Cataldo; Bruno Federico; Maddalena Dattilo; Filippo Musitano; Antonella Marzano; Pasquale Blefari; Francesco Sacco e Maria Lucia De Domenico), dietro, ma molto distanziata arriva la Lista n. 2 “SiAMO BOVALINO” che ottiene 1.163 voti pari al 26,00% e manda in Consiglio 3 Consiglieri (il candidato a Sindaco Giovanni Massimo Rimini; Rosalba Scarfò e Gianni Giorgi) e, per ultima, arriva la Lista n. 3 “BOVALINO AL CENTRO” che con 659 voti pari al 14,70% ottiene 1 solo seggio in Consiglio Comunale (Maria Alessandra Polimeno con 222 voti).

 Quindi Vincenzo Maesano, a furor di popolo, si riconferma sindaco di Bovalino per la seconda volta consecutiva e questo è un evento oltre che eclatante nei numeri è anche un “evento storico” che succede per la prima volta nella cittadina jonica reggina. La sua rielezione, all’inizio della campagna elettorale, non era per nulla scontata anche se in tanti auspicavano una sua riconferma al fine di dare nuova linfa e continuità progettuale al gran lavoro svolto dal gruppo di “Agave” nella precedente legislatura (2017-2022). Al conseguimento del risultato finale ha influito, certamente, la “frantumazione“ in due rivoli distinti della sponda avversaria caratterizzata dai colori del centrodestra, ma che all’atto pratico hanno vestito i panni della lista civica, ossia: “SiAMO BOVALINO-Lista n. 2 e “BOVALINO AL CENTRO”-Lista n. 3. Due liste che, tutto sommato, non hanno fatto altro che litigare tra di loro favorendo di fatto la volata al Sindaco uscente. Comunque, visti i numeri quasi “bulgari” conseguiti, anche se le due liste si fossero coalizzate in un unico soggetto politico non avrebbero scalfito la leadership di Maesano.

La vittoria comunque non giunge come un fulmine a ciel sereno, ma è frutto di un lavoro sinergico che si è diffuso a macchia d’olio nell’elettorato bovalinese che ne ha compreso gli ideali e ne ha premiato il lavoro.

Ad urne chiuse abbiamo avvicinato il Sindaco riconfermato che ha dichiarato:  “Quella che ci siamo lasciati alle spalle è una campagna elettorale molto intensa, combattuta soprattutto sui social, ma che mai ci ha visto in difficoltà…anzi tutt’altro! Sono convinto che la gente abbia capito ed apprezzato il fatto di avere avuto sempre degli interlocutori credibili e disponibili al dialogo. Lo abbiamo fatto ancor più nei lunghi mesi della pandemia dove la gente sembrava essere parecchio disorientata. Adesso con questo nuovo consenso popolare siamo pronti a portare avanti tutti i nostri progetti, sia quelli già avviati che quelli che abbiamo in animo di avviare. Ci tengo a rimarcare il fatto che il risultato ottenuto non sarebbe stato tale senza il prezioso supporto dei singoli componenti della squadra che hanno lavorato incessantemente sin dall’avvio della campagna elettorale. Lo ha fatto chi era nuovo nella lista e lo ha fatto ancor più chi ha avuto il coraggio e la perseveranza di ripresentarsi al cospetto degli elettori. Più della metà erano consiglieri uscenti, questo la dice lunga su quanto coeso e solido fosse il nostro gruppo. Abbiamo lavorato tutti con l’unico obiettivo della riconferma, lo abbiamo fatto con sincerità, umiltà e grande spirito di servizio. Ora ritorniamo al nostro lavoro più forti di prima e siamo sicuri che per Bovalino ci sarà una nuova alba da vivere. Certo dispiace che nel corso della campagna elettorale abbiamo dovuto assistere non tanto all’esposizione dei programmi per il bene del nostro paese, ma ad una serie di attacchi strumentali e diretti alla persona, attacchi che, tutto sommato,  non hanno fatto altro che favorirci nella competizione. D’altronde è risaputo che le menzogne e le diffamazione hanno le gambe corte e non pagano e così è stato a conferma della regola”

Per quanto riguarda i risultati delle altre due liste osserviamo che: “SiAMO BOVALINO” ha registrato il seguente risultato, Giovanni Massimo Rimini n. 52 preferenze, Rosalba Scarfò (Consigliere uscente)  278 voti e Gianni Giorgi 243 preferenze. Per “BOVLAINO AL CENTRO” il candidato a Sindaco, Daniela Pisciuneri  ha ottenuto 28 voti e Maria Alessandra Polimeno (Consigliere uscente) ha ottenuto 222 voti che gli consentono di sedersi di nuovo tra i banchi dell’opposizione.

Al termine dello spoglio, e la diffusione dei risultati ufficiali, i due leader delle due liste contrapposte hanno subito chiamato telefonicamente il Sindaco Maesano  per complimentarsi e fargli gli auguri di buon lavoro. Che sia il via per la tanto declamata “pace sociale”?