Foto dal web

A causa del blocco dei tir i rifornitori di carburante non ricevono più benzina. E allora si assiste a lunghe file verso i distributori di benzina. Ieri gli automobilisti, provenienti anche dai centri vicini a Squillace, hanno preso d’assalto l’unica pompa di benzina del centro storico, con file di veicoli che hanno intasato la via principale della città, viale Cassiodoro, che costituisce il tratto del centro abitato della Provinciale 162/2. Già all’apertura pomeridiana del distributore di benzina “Tamoil”, di Roberto Maida, c’era un consistente numero di auto in attesa di fare rifornimento. Numero che è cresciuto di ora in ora fino all’esaurimento del carburante. Gravi ripercussioni si sono registrate sul traffico, atteso che quel tratto di strada viene usato dagli automobilisti per raggiungere la zona nuova di Squillace e i centri dell’entroterra verso Stalettì e Chiaravalle Centrale.

Anche a Soverato è finita la benzina con enormi disagi. Ieri, infatti, prima il gasolio, poi la benzina sono rapidamente finiti, tanto che nel primo pomeriggio la maggior parte dei distributori esibiva il cartello “esaurito”, e lunghe code affollavano gli ultimi benzinai che avevano ancora disponibilità di carburante, come quello di viale Europa a Satriano Marina. (s.t.) (m.a.c.)

Gazzetta del Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− uno = 5