Dopo la lettera di protesta dell’amministrazione comunale di Badolato, a firma del vice sindaco Vincenzo Piperissa, che si era fatto interprete della protesta dei cittadini per la chiusura dell’ambulatorio di cardiologia presso il Polo Sanitario, arriva la risposta di disponibilità per la riapertura da parte di Franco Montesano, direttore distretto Asp di Soverato. Piperissa ha espresso soddisfazione per la riapertura dell’ambulatorio, ed ha ringraziato con una lettera Montesano. «Per l’immediato interessamento – si legge nella missiva – per l’impegno profuso e per la sensibilità dimostrata, anche se da poco alla guida dei distretti, verso un servizio di vitale importanza per il tutto il territorio».

Piperissa si risolve un problemasanitario di notevole importanza per il comprensorio?

«Certamente,dopo lenumeroseproteste dei cittadini del comprensorio, per la chiusura di alcuni ambulatori del Polo Sanitario di Badolato che utilizzano per le loro visite, abbiamo incontrato una delegazione, che ci ha sollecitati affinchè ci facessimo interpreti presso gli uffici dell’Asp, dei notevoli disagi cui vanno incontro gli utenti. Daparte mia pur esprimendounavalutazione positiva delruolo che svolge sul territorio il Polo di Badolato, ha scritto una lettera al Direttore generale dell’Asp di Catanzaro, e alla Direzione sanitaria dell’Ospedale di Soverato, chiedendo il ripristino degli ambulatori soppressi. Gli stessi cittadini si erano ripromessi di estendere la protesta presso la Direzione Sanitaria».

Piperissa, nella lettera lei puntualizzava la fattivacollaborazione con la struttura del Polo Sanitario?

«Hoevidenziato, le positività del Polo, gli ottimi servizi sanitari al servizio dei cittadini che vanno da guarda valle a S. Andrea. Puntualizzavo anche che il comune di Badolato, sin dalla sua istituzione ha lavorato in sinergia con il polo risolvendo numerosi problemi strutturali e logistici. Precisavo, che in un precedente incontro con i Sindaci dell’Unione dei Comuni dei Versante Ionico, il Commissario Mancuso, aveva espresso la volontà di potenziare i poli sanitari. addiritturadi farlidiventare piccoli Pronto Soccorsi zonali per dare rispostepiùdirette aicittadini,alleggerendo cosi il carico di lavoro sulle strutture ospedaliere ».

In passato l’ambulatorio di cardiologia aveva svolto un servizio efficiente?

«Il polo sanitario di Badolalo con la cardiologia e 1′ angiologia, ma soprattutto con la cardiologia, sopperiva alle lunghe liste di attesa dell’Ospedale di Soverato, per cui l’ambulatorio era diventato punto di riferimento importante per i cittadini di questo comprensorio. Per la professionalità dei medici si sono salvate anche vite umane».

Il Quotidiano della Calabria – Franco Laganà

2 pensiero su “Badolato. Cardiologia riapre i battenti. Il vicesindaco Piperissa ringrazia il direttore del distretto Asp. Dopo le proteste dei cittadini è stato riattivato l’ambulatorio.”
  1. l’apertura dell’ambulatorio di cardiologia e improprio in quanto viene utilizzato un cardiologo dell’ospedale in modo irregolare ed arbitrario,lasciando il restante ambito del distretto n 3 di soverato senza cardiologo del territorio, con aggravio della spesa territoriale a favore dei cardiologi ospedalieri e allungamento delle liste di attesa ospedaliere(prestazione di secondo livello).per ulteriore riscontro contattarel’indirizzo E-mail

  2. l’apertura dell’ambulatorio di cardiologia e improprio in quanto viene utilizzato un cardiologo dell’ospedale in modo irregolare ed arbitrario,lasciando il restante ambito del distretto n 3 di soverato senza cardiologo del territorio, con aggravio della spesa territoriale a favore dei cardiologi ospedalieri e allungamento delle liste di attesa ospedaliere(prestazione di secondo livello).per ulteriore riscontro contattarel’indirizzo E-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 1 = sei