L’Azienda Sanitaria Provinciale, con il supporto della sua Direzione strategica ed il Direttore Generale, Dr. Gerardo Mancuso, attraverso il Servizio Tossicodipendenze di Catanzaro, anche quest’anno ha avviato le attività dei CIC (Centri di Informazione e Consulenza) presso gli Istituti Secondari Superiori di secondo grado presenti nell’ambito dei Distretti n.1 e n.2, come stabilito dall’art. 106 T.U. – D.P.R. 309/90.

Il suddetto D.P.R. e le molteplici Circolari Ministeriali, che si sono espresse in materia, indicano i CIC quali momenti di prevenzione da realizzarsi, in sinergia con le Agenzie Educative del territorio nel rispetto delle specifiche autonomie, attuati con interventi specialistici e realizzati in accordo con il Ser.T. di Catanzaro diretto dal Dott. Bernardo Grande.

Le attività CIC nascono nell’ambito della prevenzione delle tossicodipendenze con il compito di informare sui danni derivanti dall’alcolismo,dal tabagismo,dall’uso di sostanze stupefacenti e psicotrope, ma con il tempo hanno assunto il ruolo di supporto istituzionale e organizzativo alle attività di educazione alla salute; sono, inoltre, spazi in cui è possibile la formazione emotiva che concretizzano l’idea di “star bene a scuola”

L’obiettivo principale dei CIC è quello di promuovere l’attenzione nella scuola ai problemi personali dei singoli utenti, aprendo le porte al territorio e ai Servizi Sociosanitari, per trovare con essi linguaggi comuni, affinché l’attenzione alla salute possa diventare patrimonio culturale operante tra i giovani, considerato anche che l’adolescenza costituisce un momento di crescita in cui molteplici sono i motivi di disagio.

Per poter dare concreto seguito a quanto previsto dalla normativa vigente dopo un’attenta analisi di recenti dati epidemiologici, si è evidenziato – anche nel nostro territorio – un trend in aumento delle dipendenze patologiche con e senza sostanze, ciò stante e per costituire un significativo numero di équipes multidisciplinari, sono stati individuati un congruo numero di professionisti (7 psicologi, 4 assistenti sociali, 3 sociologi, 5 medici, 2 assistenti sanitari, 1 educatore professionale, 3 infermieri) – di varie Unità Operative Aziendali e del Privato sociale accreditato.

Grazie ad una politica di sensibilizzazione gli Istituti coinvolti sono aumentati da 9 a 12 rispetto agli anni precedenti. L’orario per le attività è previsto dalle ore 8,30 alle ore 13,30 in un giorno della settimana diverso da Istituto ad Istituto, attività che coinvolgeranno circa 8000 studenti degli Istituti Superiori secondari cittadini. Referente CIC per il Ser.T. di Catanzaro è il Dott. Mario Camerino.

Essendo pervenute, tra l’altro, dalle Scuole richieste su specifici argomenti quali educazione stradale, bulimia ,anoressia e gioco d’azzardo, in alcuni Istituti sono state previste giornate extra di sensibilizzazione in collaborazione con la Polizia di Stato e specialisti di altri settori.

Sono stati coinvolti in queste attività di prevenzione senza continuità d’interventi ed in via del tutto eccezionale gli Istituti Comprensivi di Tiriolo e Sellia Marina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 + otto =