Il sospetto dell’uomo alla guida della propria autovettura, il quale già in passato aveva subito una rapina, si è rivelato esatto. Erano da poco trascorse le 11.30 di questa mattina, quando un uomo ha chiamato il 113 ed ha manifestato il timore di essere seguito da due scooter con due persone a bordo, mentre stava percorrendo Viale Guglielmo Marconi, nella zona di San Paolo.

Immediatamente dalla Sala Operativa, dopo una rapida verifica del traffico veicolare presente in quel momento, l’uomo, sempre in contatto telefonico con gli agenti del 113, è stato fatto convergere in direzione di Viale Oceano Pacifico nei pressi dell’Eur, in quelle ore, poco trafficata.

Contestualmente, sempre dalla Sala operativa, diverse Volanti venivano subito inviate e disposte lungo le vie adiacenti al fine di intercettare la macchina e bloccare i 2 scooter segnalati.

Pochi istanti dopo, appena il richiedente è giunto nella via concordata con l’operatore del 113, i due giovani a bordo di altrettanti scooter, ancora “incollati” all’automobilista, accortisi della presenza della Polizia, hanno invertito la marcia cercando di scappare, ma sono stati inseguiti e bloccati.

Identificati e controllati, indosso ad uno dei fuggitivi è stata trovata una pistola replica priva del tappo rosso, mentre le targhe dei rispettivi veicoli erano state ‘coperte’ con degli adesivi.

I due, di 36 e 22 anni, in trasferta da Napoli e già conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati accompagnati presso gli uffici della Squadra Mobile e al termine delle indagini sono stati denunciati per resistenza a P.U. e contraffazione di targhe.

Inoltre, valutata la pericolosità, il Questore di Roma, Fulvio Della Rocca, ha emesso nei loro confronti un foglio di via obbligatorio con il divieto di ritorno per 3 anni nella capitale.

Sono in corso verifiche, per accertare se i due, negli ultimi giorni, si siano resi responsabili di altri fatti delittuosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


tre + = 9