Il sindaco di Caulonia, Ilario Ammendolia, di 66 anni, ed un dirigente comunale, Giuseppe Commisso, di 64, sono stati denunciati in stato di liberta’ dopo che i carabinieri hanno sequestrato nel centro del Reggino una discarica abusiva di rifiuti,anche speciali,che veniva utilizzata dal Comune senza che le autorita’ sanitarie avessero rilasciato le relative autorizzazioni. La discarica trovata dai carabinieri era stata realizzata su un’area demaniale di circa cinquemila metri quadri. Secondo quanto riferito dai carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, che hanno eseguito il sequestro, il sindaco Ammendolia aveva emesso un’ordinanza con cui aveva disposto il deposito dei rifiuti malgrado l’assenza di autorizzazione. Alle indagini che hanno portato al sequestro della discarica hanno collaborato i carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Reggio Calabria e del Nucleo elicotteri di Vibo Valentia.

Fonte: larivieraonline.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove − 2 =