costIn data 25 ottobre u.s. nell’ambito di controlli volti alla tutela dell’ambiente marino, militari della Guardia Costiera di Soverato (Cz), coordinati dal Comandante, Tenente di Vascello Claudia Palusci, sottoponevano ad ispezione il depuratore, ubicato in località Romanno nel Comune di Montauro e demandato al servizio del Comune di Montauro.

Nel corso delle operazioni ispettive poste in essere è stata riscontrata la presenza di un deposito incontrollato di rifiuti del tipo “fanghi” e “vaglio” e numerose deficienze strutturali, in palese violazione del Decreto Legislativo n.152/2006.

Le precarie condizioni operative dell’impianto hanno reso necessario il provvedimento di sequestro dell’intera struttura che è stato poi convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Nello stesso frangente il rappresentante legale della ditta responsabile della manutenzione e gestione del medesimo impianto è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria.