mancuso gerardo1

Sono stati appaltati i lavori di ristrutturazione e di efficentamento energetico e impiantistico dell’ospedale di Soveria Mannelli che daranno una nuova connotazione al presidio montano. Il direttore generale dell’Asp Dott. Gerardo Mancuso ha infatti firmato la delibera con la quale ha assegnato la gara alla ditta che si è aggiudicata i lavori e che effettuerà gli interventi nella struttura sanitaria, mirati soprattutto alla climatizzazione degli ambienti, alla dispersione del microclima all’interno degli ambienti e alle misure atte alla minore dispersione del calore attraverso le pareti. L’entità dell’appalto è di 960 mila euro, somma erogata interamente dalla Regione Calabria che ha provveduto a trasferire all’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro finanziamenti Por Fers Calabria 2007-2013, attraverso la convenzione tra Regione Calabria e Asp di Catanzaro, nell’ambito delle politiche energetiche nazionali e regionali con l’obiettivo di raggiungere l’efficienza energetica e il miglioramento delle prestazioni di impianti ed apparecchi del Presidio Ospedaliero di Soveria Mannelli.

Gli interventi riguardano in particolare l’efficientamento energetico della struttura, e quindi le coperture, i pavimenti, le pareti esterne, con la sostituzione degli infissi esistenti con infissi a doppio taglio termico. Saranno inoltre installati dei sistemi di Produzione Energia Elettrica, di Riscaldamento e ACS. In particolare, verrà utilizzato un impianto di cogenerazione che permetterà di ottenere energia elettrica e contemporaneamente energia termica che può essere sfruttata per il riscaldamento o per il raffrescamento dell’acqua o ancora energia elettrica per mezzo di vari dispositivi di conversione: in questo modo il rendimento energetico complessivo è molto più alto rispetto alla sola produzione principale di energia elettrica. Infatti, un impianto convenzionale per la produzione di energia elettrica difficilmente può superare un rendimento del 35%: per mezzo della cogenerazione è possibile incrementare questo valore tra il 70% e il 90%. I lavori di ristrutturazione dovranno essere completati entro il 31 dicembre 2013.

“Il progetto ha una grande importanza strategica – ha affermato il Direttore Generale dell’Asp di Catanzaro, Dott. Gerardo Mancuso – perché consentirà di avere una struttura adeguata e moderna per le attività sanitarie. Un intervento che permetterà una notevole riduzione dei costi, derivati dalla dispersione di calore. Le somme investite, grazie ai fondi Por, consentiranno di realizzare un progetto innovativo e importante per l’ospedale di Soveria Mannelli, ponendoci in assoluta leadership sicuramente in Calabria per questa modalità di interventi. Questo è considerato un intervento gemello rispetto all’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme”.

“Stiamo dimostrando con i fatti, nonostante le avversità e le congetture relative al Piano di rientro – ha concluso il dg Mancuso – di considerare molto l’ospedale di Soveria Mannelli come presidio sanitario importante per un bacino di utenza montana. Stiamo cercando di costruire un modello assistenziale tarato alle necessità. L’impegno formale e le cose che abbiamo detto si stanno realizzando tutte con i tempi del Piano di rientro. In particolare, nell’ospedale di Soveria Mannelli sarà realizzata un’unità di riabilitazione post acuti e lungodegenza, i tempi di realizzazione sono però rallentanti perché sull’ospedale è pendente un ricorso”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× nove = 9