Proprio come dottor jekyll e mr. Hyde, così si è comportata ieri la Bovalinese di Mister Panarello che ha affrontato al “Macrì” di Locri il Sersale di mister Saladino. Ad un primo tempo giocato in maniera guardinga dalle due squadre (solo un’azione pericolosa per parte), ma con una Bovalinese leggermente più intraprendente, è seguita una ripresa subito arrembante e concreta dei giallorossi che nello spazio di appena 25’ minuti mettono in cassaforte il risultato (0-4) e quindi i tre punti.

La partita: Nella prima frazione di gioco sono stati pochissimi i pericoli per i due portieri tant’è che il primo tiro in porta lo registriamo al minuto 8’ con Andrada (Bovalinese) che dalla distanza tira indirizzando bene la palla, ma il tiro viene ribattuto e deviato in angolo.  Il Sersale risponde al 25’ con una bell’azione sull’out destro ed il successivo cross verso l’area, cross che trova la testa di Dezai che impatta la palla mandandola di poco alta. Queste le uniche due azioni della prima frazione di gioco che si chiude sullo 0-0 e senza recupero.

Nella ripresa abbiamo assistito ad un’altra partita soprattutto da parte della Bovalinese che è sembrata sottotono rispetto al primo tempo, di contro un Sersale che invece è salito in cattedra mettendo sin da subito al sicuro il risultato. Infatti, la prima mezz’ora è stata fatale agli amaranto che subiscono ben quattro reti, frutto di un gioco sicuramente più organizzato ed incisivo. Il risultato, come dicevamo, viene sbloccato subito al 1’ con Comito che realizza un gol bellissimo con un tiro forte dal limite dell’area che s’insacca all’incrocio dei pali della porta difesa da Baleani (0-1). La seconda rete arriva al 14’ grazie a Nesticò (eccellente la sua prestazione) che si destreggia bene in area dopo aver ricevuto la palla da Alfieri ed al volo batte per la seconda volta Baleani (0-2). Ancora in gol il Sersale al 22’ con Silvano che realizza il rigore concesso da Boccuzzo per fallo su Nesticò, un fallo commesso per evitare di lasciare strada libera all’indiavolato giallorosso che si sarebbe trovato da solo davanti al portiere amaranto (0-3). Il poker viene servito al 26’, ancora da Nesticò (doppietta), che batte Baleani con un tiro preciso dal limite dell’area.

Quindi, sconfitta bruciante per la Bovalinese che era reduce da due vittorie consecutive e che ora deve affrontare nella prossima gara, nel derby tutto jonico, il forte Locri. Unica attenuante per i ragazzi di Panarello è stata l’assenza di alcuni elementi importanti, uno su tutti Dionigi Placanica, che dava maggior peso e consistenza al reparto difensivo. Bene, invece, gli uomini di mister Saladino che sono stati cinici e concreti sotto porta meritando l’ampio successo.

Le dichiarazioni di fine incontro. Mister Panarello (Bovalinese): “Nella prima frazione di gioco abbiamo giocato alla pari con il Sersale che reputo una delle squadre più forti del campionato. Nella ripresa, a freddo, abbiamo preso il gol del loro vantaggio, da quel momento non riesco ancora a spiegarmi perché abbiamo smesso di giocare, sarà stata forse la giovane età dei ragazzi o la poca esperienza di alcuni, ma abbiamo mollato mentalmente e non c’è stato modo di cambiare atteggiamento. C’è anche da dire che i gol del Sersale sono stati anche frutto di autentici eurogol e da un rigore che forse, con un pò più di attenzione, si sarebbe potuto evitare. Comunque, penso che come non eravamo fenomeni prima non siamo certamente brocchi adesso, sappiamo tutti: staff tecnico, calciatori e dirigenza che sarà un campionato molto difficile dove il sogno sarebbe salvarsi, visto come siamo partiti. Adesso dovremo lavorare soprattutto sulla testa dei ragazzi e capire il motivo di questo blocco mentale per far si che ciò non capiti più. Domenica avremo il derby contro il Locri, la squadra candidata a vincere il campionato, speriamo di rialzarci e fare una bella figura, lo dobbiamo soprattutto ai nostri tifosi ed alla società dopo il brutto tonfo interno di oggi”

Le formazioni: 

Bovalinese: Baleani 5,5; Giorgi 6; Teti 6; Otero 5,5; Manganaro 6; Sissoy 5,5 (13’ s.t. Elena 5,5); Andrada 5,5 (30’ s.t. Futia 6); Verteramo 6; Mazieres 5,5 (26’ s.t. Mazzone 5,5); Espanet 6 (13’ s.t. Logozzo 6); Gomez 6. All. Panarello 6

Sersale: Parrrottino 6; Scarfone 6,5; Tutino 6,6; Pascuzzi 6,5; Comito 6,5 (39’ s.t. Nisticò s.v.); Silvano 7 (39’ s.t. Talarico s.v.); Nesticò 8 (34’ s.t. Sranges s.v.); Dezai 7 (43’ s.t. Cristaudosv s.v.);Alfieri 6,5 (31’ s.t. Talarico D. 6); De Fazio 6.5; Tassoni 6,5. All. Saladino 7

Arbitro: Boccuzzo di Reggio Calabria 6,5

Assistenti: Zappino e Trapasso di Vibo Valntia

Pasquale Rosaci