(A Guardavalle gli Uffici delle Poste chiusi a giorni alterni dal 17 al  28 luglio 2012.) Arriva l’estate e con essa, oltre al caldo e alle belle giornate, i soliti problemi. Come quelli degli uffici postali chiusi. E il problema, ora che la costa diventa punto di riferimento di tanti catanzaresi, si risente proprio nelle zone più vicine ai posti di vacanza. Pino Commodari in una nota scrive: «Per decisione della Direzione Provinciale delle Poste di Catanzaro, a partire dal 18 giugno 2012 e fino al 30 giugno 2012 per i comuni di Davoli, Falerna, Feroleto Antico, Gizzeria, Guardavalle, S. Caterina dello Jonio, S.Andrea Jonio, Soverato Superiore, Pratora Sarrottino, San Sostene, Vena Superiore, gli Uffici Postali verranno chiusi a giorni alterni. Stessa sorte toccherà ai comuni di Montepaone (dal 27/6 al 30/6) a Squillace (dal 22/6 al 30/6), a Vena, a Bella di Lamezia, a S.Elia (29/6) a Lamezia Terme 2 (29/6) a Sambiase di L.T. 1 (29/6), a Fronti di L.T. ( dal 25 al 30/6), a Pirivoglia di Chiaravalle Centrale(gg. 18, 22, 25, 27, e 29/6). La chiusura a giorni alterni si ripeterà nel mese di luglio, per come di seguito indicato: Catanzaro 1 gg.: 9, 10, 11, 20, 21, 23, 24, 25; Catanzaro 2 gg.: 12, 13, 14, 26, 27, 28, 29, 30; Davoli, Falerna, S. Caterina dello Jonio, S.Andrea Jonio, Fronti di L.T., San Sostene, Squillace, Uria dal 10/7 al 28/7 e S. Maria di CZ , Sambiase di L.T. dal 16/7 al 31/7; Feroleto Antico dal 16/7 e dal 17/7 al 28/7; Gizzeria dal 9/7 al 28/7; Guardavalle dal 17/7 AL 28/7; Pratora Sarrottino dal 9/7 al 28/7; Montepaone dal 9/7 al 28/7; Soverato Superiore dal 16/7 al 28/7; Vena Superiore dal 18/7 al 28/7; S.Elia di CZ dal 9/7 al 28/7; Bella di Lamezia Terme chiuso dal 27/7 al 31/7 Lamezia Terme 2 chiuso nei gg.: 12, 13, 14, 19, 20, 21, 23, 24, 25; Catanzaro 4 chiuso nei gg.: 9, 10, 11, 20, 21, 23, 24, 25; Catanzaro 6 chiuso nei gg.: 12, 13, 14, 26, 27, 28, 30, 31; Catanzaro 11, Pirivoglia e San Sostene, nel mese di luglio chiusi a giorni alterni». «Non è la prima volta che ciò si verifica – si legge nella nota di Commodari – nel corso del periodo estivo dell’anno 2011, in alcuni Comuni, abbiamo assistito alla quasi chiusura degli Uffici Postali. Inutile sottolineare i gravi disagi che ciò crea alla popolazione, soprattutto a quella anziana, esasperata per l’assenza di un servizio fondamentale. Non è possibile proseguire con l’interruzione di un servizio indispensabile e primario, considerato che la popolazione è costretta a subire disagi considerevoli ed oramai divenuti sistematici. Si è determinata una situazione non certamente degna di un paese cosiddetto civile. Sollecitiamo il ripristino immediato di tutti i servizi propri di un ufficio postale. In tal senso attiveremo ogni strumento adeguato a difendere i diritti dei cittadini ad avere un Ufficio Postale funzionante, non escludendo anche un’azione legale. Chiediamo ai Sindaci, alle Organizzazioni Sindacali, alle Associazioni dei Consumatori ed ai cittadini di mobilitarsi per impedire che tutto ciò avvenga».

catanzaroinforma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 + = sedici