Grande successo per le repliche de “IL SILENZIO DEI VIVI”, una proposta di Re-Act residenza teatrale a Soverato che ha trovato una valida sponda anche presso il Liceo Campanella di Lamezia Terme, grazie alla sensibilità del Preside dell’istituto Giovanni Martello e alle referenti prof.sse Michela Cimino e Sabrina Bagnato, nell’ambito del pon “CIAK SI GIRA azione F2”, che hanno così recepito la proposta del regista e condirettore artistico di Re-Act Giovanni Carpanzano legittimamente soddisfatto: “E’ stato un piacere ritrovarsi ancora fra i ragazzi, per rammentare insieme a loro uno dei momenti più nefasti nella storia dell’uomo. La nostra storia è ancora flagellata da guerre e spargimenti di sangue che per fortuna non hanno più toccato la drammaticità e le tragedie che si consumarono fra il 1939 e il 1945 con l’assurdo genocidio della popolazione ebrea nei lager nazisti. Le cifre parlano di oltre dieci milioni di vittime fra ebrei ed altre minoranze, tutti follemente sterminati dalla cosiddetta “soluzione finale” approntata dalla Germania nazista. Una vicenda assurda, un dato deve continuare a far riflettere per garantire che non venga rimosso dalla memoria ciò che è stato, perché il ricordo possa essere un monito a non dimenticare per le nuove generazioni. Ringrazio quindi i vertici scolastici che continuano a sostenerci accogliendoci e coinvolgendo le loro scolaresche.” La rappresentazione sarà nuovamente in scena ad Amantea (27 e 28 febbraio) e a Soverato (2 marzo) presso la consueta sede del teatro comunale (via amirante), per la ripresa del fittissimo cartellone che ha contraddistinto questo primo anno di attività, prima di ulteriori repliche fra Catanzaro Lido, Paola e Rossano.

 Il silenzio dei vivi

  • Adattamento e Regia Giovanni Carpanzano
  • Musiche originali Rosario Raffaele
  • Coreografie Francesco Piro
  • Scene, Luci e Costumi Michele Seminara
  • Tecnico luci Gennaro Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette × = 56