IMG_9766Alle 21.30 di ieri, 08 novembre, un piccolo natante con a bordo, probabilmente 5 migranti è attraccato al “molo Madonnina” di Lampedusa dove i “nuovi arrivati” hanno, inizialmente, fatto perdere le loro tracce. I militari dell’Esercito, impiegati nell’operazione strade sicure, presenti sull’isola da quasi 5 anni hanno notato dei “volti nuovi” associati ad un atteggiamento non comune ai migranti già presenti sull’isola. Lo sguardo spaurito dei due ragazzi che si aggiravano nei pressi dell’aeroporto, sicuramente in cerca di aiuto, non è sfuggito all’occhio vigile dei militari dell’Esercito Italiano. I militari, appartenenti al 1 reggimento trasmissioni di Milano, hanno immediatamente attuato l’ormai standard, procedura e dopo pochi minuti i due ragazzi si sono stati accompagnati al Centro di Soccorso e Prima Accoglienza (CSPA) di Lampedusa dove hanno ritrovato altri due connazionali che nel frattempo erano stati individuati dai carabinieri dell’isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro × 9 =