riunione-ambito-soveratoIl Sindaco Alecci: “In questo momento di crisi decisivo il ruolo delle Politiche Sociali. Non possiamo permetterci di perdere nemmeno un centesimo.”  Continua senza sosta il lavoro dell’Ambito Territoriale di cui è capofila il Comune di Soverato e che comprende 28 comuni della costa ionica e dell’entroterra, a partire da Squillace fino ad arrivare a Guardavalle, con Chiaravalle Centrale, Cardinale e Torre di Ruggero a segnare il vertice ideale nel territorio collinare delle Preserre, per una popolazione di circa 75.000 abitanti. Un’attività, quella delle politiche sociali che, oltre alla storica importanza in qualità di protezione e sostegno contro il disagio sociale e la povertà, ha iniziato a rivestire da un anno ormai a questa parte un ruolo imprescindibile anche alla luce della crisi dovuta all’emergenza Covid.

In questa direzione, risultano fondamentali le capacità di pianificare e progettare gli interventi adeguati in modo da intercettare e utilizzare al meglio i finanziamenti messi a disposizione dalla Regione e dallo Stato. Ne sono ben consapevoli i Sindaci dell’Ambito che oggi si sono riuniti all’interno della Sala Consiliare del Comune di Soverato per fare il punto della situazione e approvare due importanti bandi che verranno pubblicati a breve.

Il primo metterà a disposizione le risorse finanziare da destinare ad interventi volti a fronteggiare i costi di gestione delle istituzioni educative rivolte ai bimbi da 0 a 6 anni, nonché di riduzione o rimborso delle rette per le famiglie nel periodo di sospensione dell’attività didattica. Lo stesso bando prevede, inoltre, la possibilità di finanziare interventi volti alla realizzazione e al successivo avvio all’esercizio di nuove strutture, in base al fabbisogno territoriale. Il secondo, legato al Progetto “Dopo di Noi”, si rivolge a persone con disabilità e prevede la possibilità di accedere a finanziamenti per importanti interventi di ristrutturazione, miglioramento dell’accessibilità (eliminazione barriere), adeguamenti per una migliore vivibilità all’interno dell’ambiente domestico, come pure il pagamento delle spese per il pronto intervento o per la retta dell’alloggio in una residenza socioassistenziale o sociosanitaria, il pagamento delle spese condominiali e tutti gli interventi volti all’accompagnamento all’autonomia.

“Non possiamo permetterci di perdere nemmeno un centesimo di questo tipo di finanziamenti – ha dichiarato a margine della riunione il Sindaco di Soverato Ernesto Francesco Alecci – per questo sin dall’inizio del mio primo mandato, insieme all’Ass. Sara Fazzari, abbiamo voluto porre la massima attenzione alle Politiche Sociali. In qualità di Comune capofila, anche alla luce della recente crisi legata al Covid, abbiamo la responsabilità di fungere da promotori e controllori di ogni attività che possa contribuire a migliorare il benessere delle nostre comunità, soprattutto quello delle famiglie meno fortunate. Con questi due bandi, cui daremo in breve tempo attuazione, ci rivolgiamo alle famiglie con bambini piccoli e alle persone disabili. In particolare il secondo, il “Dopo di Noi” mi sta particolarmente a cuore, in quanto ci offre nuovamente la possibilità di cambiare radicalmente la prospettiva di vita di un nostro concittadino. Come fatto per la prima tranche di finanziamenti di oltre 110.000 mila euro, totalmente utilizzati e rendicontati, anche in questo caso cercheremo di aiutare quelle persone che quotidianamente si scontrano con grandi o piccole difficoltà, e che abbiamo il dovere di aiutare. Interventi che per molti possono sembrare di piccola portata, come l’installazione di un montascale, possono davvero rappresentare un enorme miglioramento delle condizioni di vita di una persona o di un’intera famiglia.”

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 + = tredici