Si è concluso il primo appuntamento del ciclo di manifestazioni previsteper la quarta edizione della “Rievocazione storica dello sbarco a Messina di don Giovannid’Austria”. Ieri pomeriggio, con inizio alle ore 18, presso S. Maria Alemanna ha avuto luogo ilconvegno di studi sul tema “Messina sulle rotte dei mercanti e delle spedizioni militari al tempo diLepanto”.All’evento erano presenti il prof. Pippo Isgrò, Assessore alle Politiche del Mare del Comune diMessina, il dott. Fortunato Manti, presidente dell’Associazione “Aurora”, il dott. Daniele Sferra,addetto alle relazioni internazionali della Marco Polo System di Venezia, l’ing. GianfrancescoCremonini, direttore dell’Arsenale Militare di Messina, il C.F. (CP) Giuseppe Sarchese, inrappresentanza del C.V. Antonio Musolino comandante della Capitaneria di Porto di Messina,l’architetto Salvatore Scuto, Soprintendente BB.CC.AA di Messina, il Cap. Lino La Rosa, inrappresentanza del comandante della Polizia Municipale di Messina, una rappresentanza di AllieviSottufficiali della Marina Militare Italiana, in campagna addestrativa sulla Nave “Palinuro”, e unnutrito pubblico di appassionati che hanno voluto trascorrere un caldo pomeriggio di agostoall’insegna della cultura.

Dopo i saluti del prof. Isgrò e un breve intervento del dott. Sferra, ha aperto i lavori il dott. Mantipresentando i relatori: dott. Enrico Casale (giornalista pubblicista, studioso di storia patria e storiamilitare – tema: “Messina, base di partenza per le spedizioni militari nel Mediterraneo delCinquecento”), prof. Vincenzo Caruso (Scuola di Dottorato in “Turismo, Territorio e Ambiente”presso l’Università di Messina e Direttore della Collana “Lo Stretto di Messina nella StoriaMilitare” della EDAS – tema: “L’ingresso trionfale a Messina di Don Giovanni d’Austria eMarcantonio Colonna”), avv. Carlo Marullo di Condojanni (Presidente della Fondazione “DonnaMaria Marullo di Condojanni” e ambasciatore del Sovrano Militare Ordine di Malta – tema:“Messina tra Nobiltà e Cavalleria a difesa della fede”), prof.ssa Daniela Pistorino (docente diStoria dell’Arte al Liceo Classico “Maurolico” – tema: “Le raffigurazioni della battaglia diLepanto nell’arte italiana e siciliana”), architetto Nino Principato (cultore di Storia Patria – tema:“Miguel De Cervantes e il Grande Ospedale di Messina”).

Tematiche e disamine altamenteapprezzate dai presenti, soprattutto per la passione e il coinvolgimento dei relatori che hannoaccompagnato le esposizioni con presentazioni di illustrazioni, cartografie e immagini.Numerose le attività in programma quest’anno il cui svolgimento è previsto nei giorni 3, 4, e 5agosto 2012. Oggi, alle 10, conferenza stampa di presentazione della manifestazione einaugurazione di una mostra fotografica organizzata dall’Istituto d’Istruzione Superiore“Antonello”, a bordo della “Palinuro”. Nel pomeriggio, alle 19.30, l’arch. Nino Principato illustrerài particolari della Statua di don Giovanni d’Austria, con l’intervento di trombe e tamburi dellaCompagnia rinascimentale della Stella, ai piedi del monumento sito all’incrocio fra via “Lepanto” evia “Cesare Battisti”, di fronte alla Chiesa dei Catalani.Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet dedicato alla manifestazioneall’indirizzo www.sullerottedilepanto.it