Al via i webinar “Swap Cafè” dell’iniziativa Swap-Poliborgo lanciato da un gruppo di cittadini in sinergia con Comuni ed associazioni del territorio.

La proposta progettuale “SWAP / Smart Workers Attori Protagonisti” nasce a Novembre 2020 da un gruppo di cittadini del nostro comprensorio e mette in sintonia diverse realtà pubblico-private che contribuiscono in maniera attiva alla realizzazione dei primi passi dell’intervento.

Sono, infatti, diversi i Comuni e le Associazioni del territorio del Basso Ionio che hanno aderito al “patto di visione” denominato Poliborgo – primo prodotto progettuale – ed a supportare dal punto di vista organizzativo le attività iniziali di SWAP. Si tratta di attività ed iniziative che mirano a mettere in rete gli Smart Workers presenti nei nostri Comuni a causa del fenomeno di “rientri” o addirittura di “nuovi arrivi” causato dall’epidemia o da dinamiche lavorative che spingono sempre più il popolo dei “lavoratori agili” ad apprezzare la natura, i ritmi lenti della vita tipicamente mediterranea, le ricchezze artistico-culturali dei nostri Borghi come luoghi in cui restare, vivere e trovare soddisfazioni professionali e personali.

Agganciare il “fenomeno di ritorno” degli Smart Workers, osservarlo e proporre servizi di innovazione socio-culturale in grado di contribuire a vivacizzare i nostri Borghi sono alcuni degli obiettivi che SWAP si propone di raggiungere gradualmente e con un lavoro paziente di coordinamento e sinergia tra attori pubblici, socio-culturali e privati del comprensorio.

Ecco perché si è pensato, con l’obiettivo di creare informazione e sensibilizzazione in tal senso e sulle tematiche prese in esame, di organizzare dei webinar tematici denominati “Swap Cafè”. Una serie di incontri pubblici online, che a partire da Venerdì 9 Aprile 2021 ed ogni due settimane, contribuirà a:

– condividere ed ascoltare altre importanti esperienze, buone pratiche e testimonianze regionali e nazionali similari, provando ad ampliare ed arricchire la visione e la prospettiva di lavoro;

– mettere in rete gli Smart Workers che vivono in Calabria o che scelgono di restarci;

– stimolare la vivacità sociale e culturale dei nostri Borghi;

– creare le condizioni per costruire una rete di servizi socio-culturali innovativi, con importanti spazi di co-working e presidi di comunità, al fine di rendere più appetibili e vivibili le aree calabresi geograficamente svantaggiate come meta per lavoratori e turisti amanti di storia, cultura e natura.

Per avere informazioni più precise circa gli appuntamenti in programma e partecipare si consiglia di monitorare la pagina facebook “Swap Cafè” o di scrivere a progettoswap@gmail.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 2 = due