cannabisIl 26 agosto 2013 intorno alle ore 15.00 circa, in contrada “Feudo”, Agro di Serrata (RC), i militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” e della Compagnia di Gioia Tauro, hanno colto in flagranza del reato di coltivazione di ingente quantitativo di sostanza stupefacente del tipo cannabis indica tale Suculiuc Cristian nato a Iasi (Romania) il 1987, bracciante agricolo, incensurato che è stato dichiarato in stato di arresto ai sensi degli artt. 73 e 80 d.p.r. nr. 309 del 09.10.1990. La piantagione, precedentemente localizzata e segnalata da velivolo dell’8° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Vibo Valentia era costituita da 1022 piante di canapa indiana e occupava un’impervia area aspromontana di circa 1000 mq.

Le piante, tutto in ottimo stato vegetativo, avevano un’altezza media di mt. 2,5 e veniva irrigata manualmente dal predetto rumeno e da altri soggetti su cui sono in corso serrate indagini. Tutte le piante di canapa indiana rinvenute, previa campionatura, sono state distrutte sul posto a mezzo fuoco. Il prevenuto, ultimate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Palmi a disposizione dell’A.G. competente. Quello odierno è uno dei rinvenimenti più cospicui effettuati in questa “stagione” dall’Arma dei Carabinieri ed è potuto avvenire grazie alla perfetta e simbiotica collaborazione tra i tre raparti coinvolti ovverosia L’Arma territoriale e i due reparti speciali dello Squadrone Cacciatori e dell’8° Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia.